<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Thiene

Soldati in assetto di guerra ed elicotteri, ma è l'esercitazione degli alpini

Cittadini allarmati dal continuo sorvolo dei velivoli. Il sindaco ha dovuto spiegare il motivo della presenza dei mezzi
L’esercitazione degli alpini con l’utilizzo degli elicotteri all'aeroporto Ferrarin di Thiene (Foto Ciscato)
L’esercitazione degli alpini con l’utilizzo degli elicotteri all'aeroporto Ferrarin di Thiene (Foto Ciscato)
L’esercitazione degli alpini con l’utilizzo degli elicotteri all'aeroporto Ferrarin di Thiene (Foto Ciscato)
L’esercitazione degli alpini con l’utilizzo degli elicotteri all'aeroporto Ferrarin di Thiene (Foto Ciscato)

l rumore di elicotteri che da alcuni giorni, e notti, accompagna i residenti di Thiene e dintorni è legato alle esercitazioni del quarto Reggimento alpini paracadutisti che fino a stasera occuperà l’aeroporto Ferrarin.
Lo scalo cittadino si è trasformato infatti in un campo di addestramento militare dove questo reparto d’élite dell’esercito italiano sta conducendo alcune attività addestrative di paracadutismo con la “tecnica della caduta libera”.

A Thiene e dintorni l'esercitazione degli alpini

Le operazioni hanno preso il via martedì, suscitando molta curiosità tra i cittadini che per tutta la giornata si sono interrogati sulle motivazioni di un tale dispiegamento di forze. «Sono stato sommerso dalle chiamate - spiega il sindaco Giampi Michelusi - tanto che ho dovuto pubblicare uno scritto per spiegare quanto stava avvenendo perché più di qualcuno si era detto preoccupato. Oltretutto martedì in volo c’era anche un elicottero della guardia di finanza che stava effettuando un controllo speciale».

Le penne nere di stanza a Montorio Veronese rimarranno in città fino alle 21 di oggi, quindi gli elicotteri continueranno a solcare i cieli del Thienese per consentire ai militari di effettuare le loro esercitazioni che comprendono anche lanci multipli da un’altezza di 4.000 metri e prove di tecnica di caduta libera sulla pista in erba.

Le forze speciali specializzata nelle missioni di montagna al Ferrarin

I Ranger, così come vengono speso chiamati, sono l’unica unità di forze speciali dell’esercito specializzata nelle missioni di montagna e in territori innevati: per incrementare l’efficienza dei diversi metodi di avvicinamento, sia diurni che notturni, agli obiettivi di terra, il quarto Reggimento ha scelto di sbarcare all’aeroporto di Thiene.

«L’aeroporto Ferrarin si conferma non solo come un’infrastruttura vitale per le operazioni aeree nell’ambito turistico, del tempo libero, sportivo ed economico, ma anche come un luogo strategico per la formazione e l’addestramento delle truppe specializzate del nostro esercito - conclude Michelusi -. La posizione baricentrica, la sicurezza garantita dai nostri operatori, la cura attenta del sedime aeroportuale, la presenza di una struttura ricettiva, lo rendono un punto di riferimento attrattivo e fondamentale per tante attività»

Alessandra Dall’Igna

Suggerimenti