<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Thiene

Scarpellini si è dimesso. Nel 2024 arriverà un nuovo comandante

Polizia locale, si prepara la modifica dello statuto. E nell'interregno si guarda a Schio per una convenzione a parti invertite

Il Consorzio di polizia locale Nordest Vicentino si prepara a gestire l'era post Scarpellini. Le dimissioni del comandante Giovanni Scarpellini, formalizzate lo scorso 16 novembre ed effettive dal primo gennaio 2024, obbligano consiglio di amministrazione e assemblea consortile a guardare al futuro.

Leggi anche
Svolta nella polizia locale, Scarpellini con le valigie pronte

Un nuovo comandante alla guida dei 17 comuni consorziati

Un futuro che, secondo quanto richiesto dai 17 Comuni soci della polizia locale Nevi, porterà l'anno prossimo un nuovo comandante alla guida del consorzio thienese.«Il comandante rimarrà alla guida del Consorzio NeVi fino al 31 dicembre - conferma Davide Zorzo, presidente dell'assemblea consortile -. Assieme al cda stiamo lavorando per gestire al meglio questo delicato passaggio. Possiamo contare su una struttura solida e ben organizzata che saprà garantire continuità operativa; lo statuto inoltre prevede che in caso di mancanza del comandante le sue funzioni vengano prese, dal punto di vista del potere di firma, dal legale rappresentante, ovvero dal presidente del cda. Come Comuni abbiamo dato mandato ai membri del consiglio di amministrazione - il sindaco di Thiene Giampi Michelusi, la collega di Fara Teresa Sperotto e l'ex primo cittadino di Monticello Conte Otto Claudio Benincà - di preparare l'iter burocratico che consenta di modificare lo statuto affinché venga prevista la figura di comandante/dirigente.

Leggi anche
Polizia locale, Schio ora punta su Scarpellini

Si tratta di una procedura che richiede tempo perché va innanzitutto rivista la pianta organica del Consorzio e istituito un fondo che copra la spesa per tale incarico. Una volta fatti questi passi e aggiornato lo statuto, presumibilmente entro l'estate prossima si procederà con un bando ad hoc per ricercare la figura più idonea ad assumere il ruolo di comandante per il nostro Consorzio».

Si valutano forme di sinergia con altro comandi di polizia locale

Ci vorranno dunque diversi mesi prima che il Consorzio NeVi possa avviare la propria selezione ed arrivare ad individuare la nuova guida per i prossimi anni. E nel frattempo? Come già anticipato nei mesi scorsi, a Thiene si è al lavoro per valutare forme di sinergia con altri comandi di polizia locale. «Naturalmente stiamo guardando al Comune di Schio e al Consorzio di polizia locale Alto Vicentino per una collaborazione, la stessa in atto ora, ma a parti inverse», precisa il presidente Zorzo. Cioè con un comandante a Schio. L'accordo di condivisione della figura del comandante tra i due consorzi era iniziato nel 2014 e scadrà fra qualche settimana, a fine anno; in vista della conclusione della convenzione, il Consorzio Alto Vicentino ha stabilito per il 2024 l'assunzione di un proprio dirigente con incarico di comandante/direttore dell'ente. «Abbiamo chiesto al nostro consiglio di amministrazione di trovare un nuovo accordo con il Consorzio scledense per avere una compartecipazione delle ore mensili di quello che sarà il loro prossimo comandante, fintanto che il Consorzio NeVi non avrà il suo».

Leggi anche
Polizia locale, Schio ora punta su Scarpellini

 

Alessandra Dall'Igna

Suggerimenti