<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
L'iniziativa

Il Natale di Otb fa il pieno: «Bassano capitale di solidarietà, ma la politica sia più concreta»

L’appello di Renzo Rosso e Arianna Alessi all’iniziativa benefica promossa dalla fondazione e che ha richiamato migliaia di persone.
La grande festa ad Angarano tra convivialità, economia circolare e impegno sociale (FOTO CECCON)
La grande festa ad Angarano tra convivialità, economia circolare e impegno sociale (FOTO CECCON)
Bassano, il Natale di Otb fa il pieno (Foto CECCON)

Alberi natalizi firmati OTB, musica, festa e solidarietà al Mercatino di Natale in Angarano promosso ieri (domenica 3 dicembre) con finalità benefiche dalla fondazione “Only the Brave” del patron della Diesel, Renzo Rosso. E un appello dello stesso imprenditore: «Bassano è una città meravigliosa, dobbiamo lavorare tutti insieme perché diventi un punto di riferimento in Italia». A Natale o anche oltre? «Sempre, e in questo senso vorrei maggiore concretezza dalla politica».

«Concretezza e attenzione quotidiana ai temi sociali – gli ha fatto eco la compagna Arianna Alessi, anima della fondazione OTB – perché grazie a i progetti che promuoviamo ci accorgiamo quanto bisogno ci sia». Per questo motivo, il ricavato del mercatino in Angarano sarà devoluto per la realizzazione di un day hospital oncoematologico pediatrico al San Bassiano. «Un obiettivo importante – ha commentato Rosso – per un servizio che aiuterà bambini e famiglie».

Lanciato l’appello, il patron della Diesel è tornato sulla giornata. «Una festa che coinvolge decine di volontari e volontarie, che ci permette di applicare i dettami dell’economia circolare, donando valore e nuova vita a prodotti che derivano dalle nostre lavorazioni e che ci invita a dedicare un po’ del nostro tempo per fare del bene». Ad accogliere l’invito, un’ottantina di commercianti che hanno acquistato già dai giorni scorsi gli alberi di Natale della Fondazione OTB, decine di amici messisi a disposizione ai banchi del mercatino, alla postazione del vin brulè, dello zucchero filato e della cioccolata calda, il gruppo “Il Castagno” di Valrovina che in abiti d’epoca ha preparato sacchetti di caldarroste e, immancabili, il gruppo dei “Babbos Natales”: abito rosso, barba bianca e desiderio di divertire e divertirsi, hanno garantito l’accompagnamento musicale abbinato a un po’ di sana goliardia. A festeggiare sono stati anche i locali di via Angarano, perché grazie all’iniziativa di OTB nel vecchio borgo si sono riversate alcune migliaia di persone. Una folla nella quale è stato possibile riconoscere anche assessori e consiglieri comunali. Tra loro il leghista Nicola Schirato tra l’altro componente del gruppo “Il Castagno”.

«Questo ormai è divenuto un appuntamento fisso con la Fondazione, atteso dalla città e non solo – ha chiuso Arianna Alessi, quando al tramonto gadget, dolci e altri prodotti messi in vendita a scopo benefico erano ormai stati tutti acquistati -. La causa di quest’anno è particolarmente legata alla comunità bassanese, che come sempre ha dimostrato grande partecipazione. Ringrazio chi ha dedicato il proprio tempo e ci ha sostenuto con grande calore». 

Lorenzo Parolin

Suggerimenti