<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Sossano

Sbanda con la Vespa e si schianta contro un muretto. Muore operaio di 60 anni

di Felice Busato
L'incidente a Sossano: Adriano Ponzin stava rientrando a casa dal lavoro quando ha perso il controllo del mezzo
La Vespa Piaggio di Adriano Ponzin (Foto BUSATO)
La Vespa Piaggio di Adriano Ponzin (Foto BUSATO)
La Vespa Piaggio di Adriano Ponzin (Foto BUSATO)
La Vespa Piaggio di Adriano Ponzin (Foto BUSATO)

Ha perso il controllo della moto, si è schiantato contro un muretto ed è morto poco dopo. Tragedia ieri pomeriggio (mercoledì 16 aprile) a Sossano; a perdere la vita un Adriano Ponzin, operaio di 60 anni di Villaga.

L'incidente in Vespa

L'uomo, stava rientrando a casa dal lavoro in sella alla sua Vespa Piaggio quando, forse dopo un sorpasso lungo via Monticelli, è uscito di strada. Ponzin era originario di Pojana Maggiore e si era trasferito dopo il matrimonio nella frazione di Belvedere. Il 60enne, da quanto è stato ricostruito, verso le 17 era appena uscito dal prosciuttificio "King's" di Sossano e procedeva verso la Circonvallazione quando, dopo aver superato un'auto su una semicurva, nel tentativo di rientrare nella propria carreggiata, non è più riuscito a governare la moto finendo fuori strada sulla destra e andando a sbattere contro un muretto, che ha divelto. L'impatto, tremendo, non ha lasciato purtroppo scampo a Ponzin, che nonostante le cure prestate dai sanitari del Suem 118 di Lonigo (con arrivo da Verona anche dell'eliambulanza) è deceduto circa un'ora dopo a causa delle gravissime lesioni riportate.

L'intervento dei soccorsi a Sossano e, a destra, Adriano Ponzin (Foto BUSATO)
L'intervento dei soccorsi a Sossano e, a destra, Adriano Ponzin (Foto BUSATO)

Il testimone: «Mi aveva appena sorpassato»

«Mi aveva appena sorpassato e poi l'ho visto uscire di strada sulla sua destra, una scena terribile», commenta ancora scosso l'automobilista testimone della scena, che si è subito precipitato subito in soccorso del motociclista. L'operaio inizialmente era cosciente e si era anche tolto il casco.

Il tratto di strada è stato chiuso al traffico dai carabinieri di Sossano, Campiglia e Noventa intervenuti per i rilievi. Sul luogo dell'incidente si sono precipitati la moglie Giovanna e uno dei due figli con alcuni parenti che si sono resi conto della gravità delle condizioni di Adriano.

Il cordoglio

Anche il sindaco Enrico Grandis ha raggiunto via Monticelli con l'assessore Luciano Nicolini; dopo la tragedia hanno espresso ai famigliari il cordoglio dell'amministrazione. «Lo conoscevo di vista, è un dramma che colpisce», ha detto il primo cittadino. La notizia ha raggiunto anche il collega di Villaga Eugenio Gonzato che conosce molto bene i Ponzin. «Sono vicino alla famiglia».

Suggerimenti