Vicenza

Il “salasso” della Ztl: 10 mila multe in più. Il record a San Biagio

I dati diffusi dall’assessorato alla mobilità di Vicenza in riferimento ai nove accessi nel 2022.
Le sanzioni del 2022 sono tornate a sfiorare il valore di 40 mila anche se non hanno raggiunto il record
Le sanzioni del 2022 sono tornate a sfiorare il valore di 40 mila anche se non hanno raggiunto il record
Le sanzioni del 2022 sono tornate a sfiorare il valore di 40 mila anche se non hanno raggiunto il record
Le sanzioni del 2022 sono tornate a sfiorare il valore di 40 mila anche se non hanno raggiunto il record

Wroom. Accelerata improvvisa per le sanzioni rifilate alle auto che accedono in centro nella zona a traffico limitato. In un anno, l’aumento è stato di oltre 10 mila. Dal primo giorno di gennaio 2022 alla fine di dicembre dello scorso anno, sono state segnalate e sanzionate 36.983 infrazioni, poco più di 100 multe ogni giorno. Nel 2021, erano state 26.222. Inutile, oltre che impietoso, il confronto con le rilevazioni delle infrazioni che sono state messe nero su bianco nel 2020: durante il primo anno segnato dalla pandemia erano state 19.850. 

 

Ecco l'elenco degli ingressi irregolari in città

 

I varchi

L’accesso al centro più “pericoloso” per automobilisti distratti o per i furbetti della Ztl è quello in contra’ Pedemuro San Biagio, per rilevare gli accessi dalla periferia al centro: in un anno sono state verificate 14.688 infrazioni. Non è andata meglio a chi ha cercato di infilarsi in contra’ Carpagnon arrivando da viale Eretenio: sono state 9.045 le automobili riprese e segnalate dalle telecamere di sorveglianza.

Per contro, il varco in cui sono state riprese meno automobili “abusive” è quello all’incrocio tra corso Fogazzaro e contra’ Busato, in cui vengono tenuti sotto osservazione le vetture e veicoli che provengono da contra’ Porta santa Croce: in un anno sono state riprese solo 336 infrazioni. Sono state 4.251 le sanzioni che sono state staccate agli automobilisti che hanno percorso contra’ Montagna senza accorgersi che si trattava di una zona a traffico limitato. Poco più di 1.300 le sanzioni che sono arrivate dalle telecamere che riprendono stradella Santo Stefano e contra’ San Faustino e poco più di 1.000 quelle di contra’ Porti. In tutto, la videosorveglianza che ha tenuto sotto osservazione corso Palladio, ha contribuito a “stangare” 2.361 automobilisti.

Lo storico

E quindi, osservato e analizzato il balzo in avanti del 2022 rispetto a 2021 e 2020 non resta che guardarsi alle spalle e controllare quanto siano cambiate le cifre anche nel confronto con gli anni precedenti. Nel 2019 erano state rilevate 23.449 infrazioni, nel 2018 sono stati 22.984 i passaggi irregolari sotto gli occhi elettronici. Pochi meno nel 2017 (22.662) ma in netto calo rispetto al 2016, quando il contatore di infrazioni era arrivato a contare 36.466 transiti abusivi in Ztl.

Ztl, la svolta nel 2016

Il 2016 è stato un anno di svolta: la media delle sanzioni fu alzata dalla telecamera installata in contra’ Apolloni per l’allargamento della zona a traffico limitato La chiusura di un’arteria importante per il traffico cittadino provocò 9 mila multe in appena sette mesi di attività della telecamera. Andando ancora più a ritroso nello storico, si notano 42.574 sanzioni nel 2015; 25.006 nel 2014. Nel 2012 il dato si era assestato su 24.299 verbali inviati a domicilio; nel 2011, 35.505; nel 2010, 24.800 e nel primo anno di attivazione dei varchi, il 2009, 16.886.

 

Karl Zilliken