Vicenza

Venetisti: arriva
la prima condanna
Altri 29 a giudizio

.
I sostenitori dei venetisti finiti a processo, ieri mattina, davanti al tribunale. COLORFOTO
I sostenitori dei venetisti finiti a processo, ieri mattina, davanti al tribunale. COLORFOTO
I sostenitori dei venetisti finiti a processo, ieri mattina, davanti al tribunale. COLORFOTO
I sostenitori dei venetisti finiti a processo, ieri mattina, davanti al tribunale. COLORFOTO

VICENZA. Luigi Iarriccio, 40 anni, nato a Roma, è il primo venetista a uscire da un’aula di tribunale con una condanna. Ieri infatti il giudice per l’udienza preliminare, Roberto Venditti, lo ha condannato a un anno di reclusione (pena sospesa). Iarriccio era accusato di associazione a delinquere, in concorso, e all’istigazione a non pagare le tasse. Per lui, che ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato, il pubblico ministero Hans Roderich Blattner aveva chiesto al gup una condanna a 3 anni e quattro mesi di reclusione. Altri due imputati sono stati invece assolti. Per 29 adesso ci sarà il processo. Due anni fa le sezioni della procura dei carabinieri e della guardia di finanza, con la Digos, avevano perquisito le abitazioni degli imputati, fra Vicentino, Trevigiano e Veronese. Alla fine delle indagini la procura aveva contestato l’appartenenza a un’associazione a delinquere (sono due distinte) finalizzata all’istigazione rivolta ai contribuenti a «ritardare, sospendere e non effettuare il pagamento delle imposte». La procura, aveva inoltre contestato ad alcuni degli imputati la diffamazione, per una pubblicazione in Facebook del Cnl di accuse contro i militari della guardia di finanza, filmati durante un controllo, condendo il video con espressioni ingiuriose nei confronti dei due finanzieri intervenuti.

Matteo Bernardini