Vicenza

Vaccini ai 70enni: falla nel sistema di prenotazione, cento i “furbetti”

Da oggi l’Ulss 8 Berica apre alle vaccinazioni per i nati nel 1951. Niente più lettere a casa: chi appartiene alla coorte dei 70enni, per la prenotazione dovrà accedere al portale iCup e scegliere luogo, giorno e orario della somministrazione. Anche se non è affatto remota la possibilità che qualche furbetto provi a sottrarre uno slot ai veri destinatari della chiamata. In questi giorni, l’Ulss ha dovuto cancellare ex post un centinaio di prenotazioni di altrettanti utenti che avevano tentato di infilarsi nel turno di immunizzazione. 

 

Leggi anche
Vaccini, è l'ora dei settantenni. Ulss 7 e 8: ecco come procede la campagna


Sul sito del “Servizio prenotazione e pagamento prestazioni specialistiche” (iCup), non mancano le avvertenze: «Il pulsante “Prenotazioni vaccini Covid per classe 1951” è ad uso esclusivo per la prenotazione dei vaccini delle persone nate nel 1951. Verranno effettuati i dovuti controlli e se in possesso di prenotazioni non autorizzate non si avrà diritto alla vaccinazione». La scritta in rosso che compare prima e dopo il log-in mette in guardia i potenziali “imbucati”. 

Non c'è nessun controllo preventivo dell’età. Va detto, comunque, che la classe di appartenenza viene verificata al momento della somministrazione e in caso di irregolarità scatta l’alt. 

 

Leggi anche
Vaccini, una Babele all'italiana