CHIUDI
CHIUDI

27.05.2020 Tags: Vicenza , Vicenza

Uno su tre
passeggia senza
la mascherina

Corso Palladio: su uno tre è senza mascherina. COLORFOTO
Corso Palladio: su uno tre è senza mascherina. COLORFOTO

Fenomenologia della mascherina. C'è chi non la toglie neanche ai tavolini dei bar, limitandosi a scostarla giusto il tempo di sorseggiare l'aperitivo e chi attraversa spavaldamente le vie del centro senza nemmeno tenerla a portata di mano.
Un mese e mezzo dopo – 43 giorni per l'esattezza – la prima ordinanza del governatore Luca Zaia che ha fatto dei filtri facciali il passepartout verso una maggiore libertà di movimento, i vicentini sembrano aver accettato il nuovo costume. Soprattutto tra le donne e nonostante i limiti, fisici e psicologici, che camuffare il viso comporta.
Anche per questo, complice temperature già elevate, la libera interpretazione della copertura delle vie respiratorie lascia ampio margine alla fantasia. I nasi e le bocche all'aria – ovvero come rendere inutile il provvedimento - sono decine.
Come pure le protezioni abbassate fin sotto il mento, appese ad un orecchio o strette nel pugno, per le più svariate motivazioni: la telefonata, la sigaretta, l'acqua, la crisi di tosse che coglie all'improvviso. Su un campione di 155 persone di passaggio ieri pomeriggio lungo corso Palladio, in 105, a piedi, in bicicletta, in monopattino, con la carrozzina e bambini al seguito (5, tutti correttamente bardati), la indossavano. Altri 50, invece, non erano a norma. 

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1