CHIUDI
CHIUDI

19.11.2019

Una notte a base
di alcol con furto
e crisi di pianto

Necessario un duplice intervento notturno delle volanti.  ARCHIVIO
Necessario un duplice intervento notturno delle volanti. ARCHIVIO

Volevano passare una serata danzante ma sono finiti ad incontrare due volte le volanti della questura che loro stessi avevano allertato. Mancava qualche minuto all’1.30 di ieri mattina quando una turista spagnola di 25 anni con un amico coetaneo che vive a Zugliano ma risiede a Vicenza, nel caffé Colorado di viale della Pace 234 ha incrociato un trio di ragazzi. Dopo qualche parola e l’invito a scambiarsi numeri di telefono e contatti sui social network, la ragazza avrebbe estratto lo smartphone per mostrare alcune foto. L’incontro sarebbe terminato in quel momento ma solo dopo qualche istante la giovane si sarebbe accorta che il telefono non era più con lei. Quindi, la “denuncia” alla cassa e l’allerta al 113. Gli agenti sono arrivati sul posto e hanno ascoltato la testimonianza dei giovani che sono stati descritti come fortemente alterati dall’alcol. Dopo aver udito le testimonianze, compresa quella della cassiera, i poliziotti hanno invitato la ragazza a raggiungere la questura per sporgere denuncia. In quel momento lei, che voleva risolvere tutto al momento, ha dato in escandescenza. Tutto sarebbe finito lì se non fosse che, qualche minuto prima delle 4 di ieri mattina, è stata la centrale del Suem 118 ad allertare il numero d’emergenza della questura per un intervento allo stesso indirizzo. Era sempre la coppia conosciuta in precedenza. Lei aveva una crisi di pianto che non sembrava risolvibile a breve termine: è stata allertata un’ambulanza. Gli agenti intervenuti due volte, ora, si riservano la possibilità di sanzionare i due ragazzi per ubriachezza. Al momento non sono state elevate sanzioni di alcun tipo. 

K.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1