CHIUDI
CHIUDI

17.06.2019

Un dormitorio
davanti alla chiesa
di Araceli

Dormitorio davanti alla chiesa
Dormitorio davanti alla chiesa

VICENZA. È un gioiello barocco. Anziché attrarre turisti e appassionati di storia di architettura, funge però da catalizzatore per senzatetto e tossicodipendenti. Che dormono e fanno uso di droga sul sagrato e scambiano le aiuole a due passi dal luogo di culto per una latrina a cielo aperto. Con l’arrivo della bella stagione si intensifica la presenza dei clochard davanti alla chiesa di Santa Maria ad Araceli vecchia, che diventa il ricovero per eccellenza degli “irriducibili”. Pe persone che non vogliono entrare nelle strutture messe a loro disposizione dall’amministrazione comunale e dalla Caritas perché ci sono regole da seguire. Homeless che preferiscono dormire per strada andando incontro alle multe previste dal regolamento comunale di polizia urbana, che vieta i bivacchi.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1