Vicenza

Truffa ed evasione
Assolto dal parroco
e anche dall'erario

.
Al centro della vicenda un anziano parroco vicentino. ARCHIVIO
Al centro della vicenda un anziano parroco vicentino. ARCHIVIO
Al centro della vicenda un anziano parroco vicentino. ARCHIVIO
Al centro della vicenda un anziano parroco vicentino. ARCHIVIO

Amico di un anziano parroco, lo aveva a tal punto impietosito con i problemi suoi e dei suoi famigliari da convincerlo a consegnargli, negli anni, qualcosa come 240 mila euro dai conti della parrocchia. Era stato poi scoperto dai carabinieri e il prete lo aveva denunciato per truffa, ma in aula aveva ritirato la querela, perdonandolo e sostenendo che le sue erano donazioni. L’imputato, 43 anni, era stato assolto. Nel frattempo però era finito nuovamente a processo, perché non aveva dichiarato al fisco quelle somme e non ci aveva pagato le tasse. «Essendo donazioni, non erano dovute», ha argomentato la difesa. Nuova assoluzione; questa volta, a “perdonarlo”, è stato l’erario.

 

Diego Neri

Suggerimenti