Vicenza

Trentenne alla guida con patente falsa: gli era stata ritirata mesi fa. Denuncia e maxi multa

La patente gli era stata ritirata qualche mese fa, eppure ha continuato a guidare come se nulla fosse. E quando gli agenti, che lo avevano riconosciuto, lo hanno fermato, ha pure esibito un documento falso. E così per N.T.D. (sono state rese note solo le iniziali), 30enne cittadino ghanese, è stato denunciato per guida con patente falsa e guida con patente sospesa.

L'episodio risale alle 8 di ieri mattina. Una volante di passaggio in viale Bassano ha notato un fuoristrada che sostava sugli stalli riservati alla fermata dell'autobus. Gli agenti hanno quindi invitato il conducente a spostarsi e subito hanno riconosciuto l'uomo alla guida, al quale lo scorso aprile era stata notificata la sospensione, per sei mesi, della patente di guida. Cosa ci faceva dunque al volante di quel fuoristrada? Immediato è scattato il controllo.

L'uomo, all'invito di esibire un documento di guida, ha consegnato ai poliziotti una patente polacca, a suo dire conseguita proprio nel mese di aprile in Polonia. Il titolo di abilitazione alla guida, però, non ha convinto gli agenti che hanno provveduto ad approfondire la situazione. E così, ricorrendo alla collaborazione del centro di cooperazione internazionale di Thorl Maglern, è emerso che la patente era del tutto falsa.

Il Centro, collocato in territorio austriaco nel comune di Arnoldstein subito dopo la linea di confine, è uno dei quattro poli di cooperazione delle frontiere Nord italiane, insieme a Ventimiglia (IM), Chiasso (Svizzera) e Modane (Francia), tutti coordinati dal servizio per la cooperazione internazionale di polizia (Scip). Si tratta di un ufficio operativo che ha come prerogative gli scambi info/investigativi transnazionali.

In seguito agli accertamenti, quindi, il 30enne è stato indagato per possesso di atto falso e concorso nella contraffazione. È stato inoltre sanzionato perché trovato alla guida di un veicolo nonostante il provvedimento di sospensione della patente debitamente notificato. Per il 30enne, oltre alla denuncia penale, è quindi scattata anche una multa di 5.100 euro.

Suggerimenti