CHIUDI
CHIUDI

18.11.2019 Tags: Vicenza , eroina , campo marzo , serd , Vincenzo Balestra

Trappola eroina
Dosi a 5 euro
per i giovani

Cresce a Vicenza l'uso dell'eroina. ARCHIVIO
Cresce a Vicenza l'uso dell'eroina. ARCHIVIO

VICENZA. Microdosi vendute a cinque euro o comprate barattando una bottiglia di alcolici. È il mercato sempre più low cost di Campo Marzo, dove l’eroina è tornata a fare paura - pur non essendo in realtà mai scomparsa dalla piazza - anche per un incremento del consumo per endovena, pratica che aumenta i rischi di natura sanitaria, come i contagi da Aids ed epatite B e C. Da qui l’affondo del Serd dell’Ulss 8, per voce del direttore Vincenzo Balestra: «Dobbiamo ripristinare gli interventi di riduzione del danno, riprendere i corsi di sopravvivenza che riguardano corretto uso del preservativo, scambio di siringhe e prevenzione delle overdosi con la consegna a pazienti addestrati dell’antidoto, ossia il naloxone. E dobbiamo riproporre corsi di educazione sanitaria, dappertutto». 

 

«Il mercato dell'eroina attualmente a Vicenza è tenuto principalmente dalla mafia nigeriana - ha spiegato Balestra -. E quello che abbiamo notato con preoccupazione è anche l’abbassamento dell’età di inizio del consumo. Il Serd ha in carico 54 persone sotto i 19 anni, pensiamo dunque a quante ce ne sono fuori». 

A.Z.

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1