CHIUDI
CHIUDI

05.02.2020 Tags: Vicenza , Coronavirus , Cina

Studentesse
cinesi trasferite
in ospedale

I medici hanno messo in pratica il protocollo operativo
I medici hanno messo in pratica il protocollo operativo

Ritornano dalla Cina dove erano volate nelle scorse settimane per festeggiare il Capodanno del Dragone prima che scoppiasse l’allarme per il Coronavirus, vanno alla scuola di Vicenza frequentata prima della partenza per riprendere le lezioni di italiano. Stanno bene. Nessun sintomo particolare. Né febbre, né tosse secca, né mal di gola, neppure difficoltà respiratorie. Ma il personale, complici un eccesso di prudenza ma anche la psicosi che sta dilagando in tutta Italia e che ha portato a forme irrazionali di intolleranza e discriminazione nei confronti delle comunità cinesi, le blocca: “Prima fatevi visitare in pronto soccorso”. E’ l’avventura vissuta da 5 studentesse cinesi all’arrivo in città. Le ragazze si sono, poi, effettivamente recate in ospedale accompagnate dalla loro tutor che ha fatto da interprete. I medici hanno messo in pratica il protocollo operativo predisposto per gli eventuali casi sospetti dal ministero della salute e girato alle Ulss dalla Regione. Ma le ragazze non avevano nulla. Perfettamente sane. Terminate, perciò, le visite, sono state mandate a casa. E questo primo allarme berico da coronavirus cinese è rientrato.

Franco Pepe
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1