CHIUDI
CHIUDI

14.12.2019

Storie, viaggi e moda
Domenica torna theWeek

Torna in edicola domenica mattina, gratis con Il Giornale di Vicenza, il settimanale theWeek, ricco di storie, approfondimenti, consigli per le vicine festività natalizie, viaggi e rubriche di cibo e benessere.

 

Questa settimana si apre il settimanale con la storia incredibile di Edoardo Gini, 26 anni nato nel Veronese, a Cologna Veneta, ma vicentino per amore, residente a Barbarano, dove ha comperato casa con la sua dolce metà, che ha creato dal nulla una serra di nove metri quadrati, che racchiude un centinaio tra specie e sottospecie, tutte carnivore, una autentica rarità.

 

Per la sezione benessere un interessante articolo sugli animali e su una recente ricerca condotta su quasi duemila persone che ha confermato che possedere un animale domestico è positivo per la salute, specialmente se si tratta di un cane. I dati raccolti mostrano infatti che chi ha l'animale modifica in meglio il proprio stile di vita: la necessità di portare a spasso Fido, per esempio, fa sì che il 62 per cento dei padroni faccia una quantità ottimale di attività fisica giornaliera.

 

Un suggerimento di sicuro effetto per quanto riguarda le vacanze natalizie. Inverno magico in Carinzia, nella zona di Villach, dalle atmosfere natalizie alle piste da sci, dalle terme ai laboratori per mettere le mani in pasta e preparare dei gustosi ravioli carinziani; proposte per tutte le età e passioni, fosse anche solo la voglia di rilassarsi tra una piscina di acqua termale. E poi la scoperta di Tresigallo, la città metafisica in provincia di Ferrara. Le pagine dei motori invece fanno un focus sui furti. Cambiano i tempi, anche per i furti. Sono ormai lontani i tempi in cui i ladri si concentravano sulle autoradio lasciate in bella vista sulla plancia dell'auto. Sempre più malviventi concentrano le loro «attenzioni» non tanto sulla vettura per tentare di rubarla, ma sui singoli componenti, sempre più tecnologici, preziosi e più facilmente commercializzabili sul mercato nero dei pezzi di ricambio.

 

Per la sezione videogiochi la recensione dell'ultima versione di un classico intramontabile. La maggior parte di coloro che hanno giocato a Pokèmon Rosso o Blu per il GameBoy erano ancora bambini ma l'affetto che si prova anche oggi confronti di quegli esseri fantastici è rimasto invariato negli anni, come succede con i giochi che sono diventati dei classici nella memoria e nell'immaginario collettivo. Questo è il motivo per il quale Games Freak in questi 25 anni ha continuato a sfornare decine di versioni successive e da poche settimane è possibile mettere le mani sul nuovo Pokèmon Spada e Scudo per la Nintendo Switch.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1