Vicenza

Sparisce per giorni e il suo titolare dà l'allarme. Giovane trovata in casa in stato confusionale

Da tempo non si presentava al lavoro, così il titolare preoccupato per la prolungata e ingiustificata assenza della giovane dipendente, che vive da sola in città, nella serata di lunedì scorso ha presentato una segnalazione di scomparsa della donna alla questura di Vicenza. Lo stesso, inoltre, aveva riferito ai poliziotti che la donna non rispondeva da tempo al telefono né a lui né ad altri colleghi.

Avviati i primi accertamenti, al fine di accertare se la scomparsa della giovane fosse dovuta ad una scelta di carattere personale, o se la donna fosse stata vittima di violenze o di costrizioni, gli agenti della Squadra Mobile e della Volante si sono recati nell’abitazione della scomparsa. E una volta entrati nell’appartamento, hanno trovato la donna in un grave stato di agitazione, in precarie condizioni di salute e refrattaria ad essere aiutata. Gli agenti, resisi conto della gravità dello stato di salute della ragazza, dopo essere riusciti o a riportarla alla calma l'hanno convinta a farsi assistere dai sanitari. A quel punto, i medici del 118 Suem, raggiunta l'abitazione della giovane donna, hanno deciso di farla ricoverare in ospedale per un accertamenti clinici.