CHIUDI
CHIUDI

19.03.2019

Sos motorizzazione
«Tempi troppo lunghi»
Interviene Toninelli

I presidenti delle categorie scrivono al ministero parlando di inadeguatezza della Motorizzazione
I presidenti delle categorie scrivono al ministero parlando di inadeguatezza della Motorizzazione

VICENZA. ore 17.15 Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha disposto una urgente verifica sull’erogazione dei servizi da parte della Motorizzazione di Vicenza. A comunicarlo, con una nota, è lo stesso Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Il Capo dipartimento e il direttore generale competenti del Mit saranno a Vicenza il 28 marzo prossimo per approfondire la situazione alla Motorizzazione. Il Ministro valuterà dunque, dalle risultanze della verifica, se e quali strumenti mettere in campo per assicurare un servizio adeguato per i cittadini della provincia veneta.

 

 

ore 9 La bocciatura è senza appello: “Totale inadeguatezza”. I presidenti di Confindustria, Apindustria, Confartigianato e Cna scrivono al ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli e denunciano «la grave situazione in cui versano gli uffici della Motorizzazione civile». Poi, una richiesta: “L’adozione in tempi brevi di tutte le misure necessarie a garantire un servizio adeguato alle esigenze di una delle province più dinamiche del Paese”.

 

La presa di posizione di Luciano Vescovi, Flavio Lorenzin, Agostino Bonomo e Cinzia Fabris parte dai numeri e da un’erogazione di servizi da parte della Motorizzazione in sofferenza. In primis la carenza di personale: “Di circa 70 addetti previsti attualmente l’organico si ferma a 36”, denunciano le categorie economiche. La seconda criticità interessa “le revisioni e i collaudi dei veicoli commerciali”. Le lentezze dell’attuale sistema di prenotazione delle revisioni, che si somma così al personale sotto organico, “genera enormi ritardi e questo causa effetti molto dannosi nell’ambito dei trasporti internazionali, e poiché fuori dall’Italia il tagliando di prenotazione non ha alcun valore giuridico”. E i problemi non mancano nemmeno sul fronte dei collaudi “con gravi ripercussioni sulla disponibilità dei veicoli, compresi quelli adibiti al trasporto delle merci pericolose”. 

FE.MU.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1