La pilota di F3

Sophia su Facebook dopo lo schianto
«Guarita grazie a tecnologia vicentina»

.
La foto postata sui social da Sophia Floersch (Facebook)
La foto postata sui social da Sophia Floersch (Facebook)
Sophia Floersch

VICENZA. Ci sono tecnologie e medici italiani alla luce della completa guarigione della campionessa tedesca Sophia Floersch, pilota del team Van Amersfoort Racing, che il 18 novembre novembre 2018, durante Gran Premio di Macao di Formula 3, è stata protagonista di un terribile incidente (IL VIDEO). Sottoposta a un lungo intervento chirurgico per la lesione di una vertebra cervicale, la pilota aveva iniziato un percorso di recupero, pieno di dubbi e incertezze.

 

Floersch, nella sua pagina Facebook, ha voluto raccontare ai fan questa storia a lieto fine con un post di ringraziamento al dottor Riccardo Ceccarelli, specialista in Medicina dello sport e fondatore del Centro Studi Formula Medicine di Viareggio (Lucca). È stato lui a prescriverle un particolare trattamento magnetoterapico mediante il dispositivo prodotto da un’azienda di Vicenza, la "Amel medical". La sua convinzione era che attraverso questa terapia Sophia avrebbe potuto riprendersi e più rapidamente. E così è stato: a distanza di sole dieci settimane la giovane promessa dell’automobilismo internazionale è tornata a sorridere perché completamente guarita a tempo record.

 

«Ma mai avrei pensato che avrebbe potuto consentirmi di guarire in un così breve periodo», ha postato Floersch nel suo profilo. «Grazie a tutti», ha poi aggiunto la pilota.