CHIUDI
CHIUDI

15.05.2019

Seriola ko e torre
a pezzi: l'ombra
dei sabotaggi

Secondo Cicero il pallet che ha intasato la roggia non sarebbe finito lì naturalmente
Secondo Cicero il pallet che ha intasato la roggia non sarebbe finito lì naturalmente

VICENZA. Ci potrebbe essere un "sabotaggio" dietro alla ricomparsa delle alghe nella roggia Seriola, al Giardino Salvi, rimessa a nuovo da poco. Stessa cosa sulla vicenda dei mattoni ritrovati in piazza Biade che sarebbero caduti dalla torre del Tormento

 

Claudio Cicero confessa di non avere al momento la certezza («Servono ancora verifiche») ma che qualcuno abbia messo in azione una manomissione al Giardino Salvi lo sospetta. «Perché - afferma - abbiamo trovato un pallet di legno infilato sotto la paratia che fa da sbarramento perché l’acqua non fuoriesca. E lì un pallet non ci va da solo». Come non ci vanno da soli, a quanto pare, i mattoni recuperati sotto la torre del Tormento. «Abbiamo eseguito le indagini dopo i ritrovamenti all’ombra dell’edificio - prosegue - e sembra che non ci sia alcun punto dal quale quei materiali si sono staccati». E quindi? «Eh - sorride amaro - e quindi quei mattoni evidentemente non sono della torre; dunque, come hanno fatto ad arrivare lì?».

 

La domanda, per ora, resta in sospeso. Anche se Claudio Cicero non intende lasciare correre: «Queste vicende "puzzano". A breve scatteranno le verifiche». 

NI.NE.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1