CHIUDI
CHIUDI

25.06.2019

Scoperti in 17 mesi
190 evasori totali
per 66 milioni

245° anniversario della fondazione della guardia di finanza
245° anniversario della fondazione della guardia di finanza

VICENZA. Ben 960 interventi ispettivi dal gennaio 2018 al maggio 2019, e 610 indagini delegate dalla magistratura ordinaria e contabile. È questo il bilancio presentato oggi dalla guardia di finanza di Vicenza, nell’ambito delle celebrazioni per il 245esimo anniversario della fondazione.

 

Evasione fiscale internazionale, frodi carosello e indebite compensazioni si confermano al centro dell’attenzione operativa della Finanza.

Sono stati denunciati 457 soggetti per reati fiscali (principalmente, emissione e utilizzo di fatture false, dichiarazioni fraudolente e occultamento delle scritture contabili). Ammontano a 118 le indagini delegate dalla magistratura e ad oltre 608 milioni di euro le proposte di sequestro avanzate. Le misure patrimoniali eseguite sono oltre 12 milioni di euro, mentre sono 4 le persone arrestate.

Importanti i risultati conseguiti dal Corpo anche nel settore del contrasto alle frodi all’Iva (meglio note come frodi “carosello”) e delle indebite compensazioni di debiti tributari e previdenziali con crediti IVA fittizi, che hanno visto, in diversi casi, anche il coinvolgimento di professionisti.

Nel contrasto all’economia sommersa sono stati individuati 190 soggetti sconosciuti al Fisco (evasori totali), che hanno evaso complessivamente quasi 66 milioni di IVA. Inoltre, sono stati verbalizzati 73 datori di lavoro per aver impiegato 250 lavoratori in “nero” o irregolari. 

Nel settore dei giochi e delle scommesse illegali, i controlli eseguiti sono stati 218 con 130 violazioni rilevate.

 

Sul versante dei danni erariali sono state segnalate condotte illecite alla Magistratura contabile per circa 1,2 milioni di euro a carico di 56 soggetti, mentre sono state avanzate proposte di sequestro per circa 750.000 Euro.

 

Passando al settore degli appalti, il valore delle procedure contrattuali risultate irregolari è stato pari a circa 1,48 milioni di euro; contestualmente, l’ammontare complessivo delle gare sottoposte a controllo si è attestato a circa 141 milioni di euro. Le persone denunciate per reati in materia di appalti, corruzione e altri reati contro la Pubblica amministrazione sono state 28, di cui una tratta in arresto.

 

Con riferimento ai risultati conseguiti in applicazione della normativa antimafia, sono stati sottoposti ad accertamenti patrimoniali 158 soggetti; ammonta, invece, a oltre 13 milioni di euro il valore dei beni mobili, immobili, aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie proposti all’Autorità Giudiziaria per il sequestro.

 

24 interventi di polizia giudiziaria, da cui è scaturita la denuncia all’Autorità Giudiziaria di 44 persone per i reati di riciclaggio e autoriciclaggio. Il valore del riciclaggio accertato si è attestato intorno ai 9,4 milioni di euro, mentre sono stati effettuati sequestri su ordine della magistratura per circa 786.000 di euro.

 

Nell’ambito della lotta allo spaccio la guardia di finanza di Vicenza ha sequestrato oltre 17 chili di sostanza stupefacente. 104 sono state le persone verbalizzate e di queste 19 sono state tratte in arresto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1