Vicenza

Scambio di persona. Venti giorni in carcere per nulla

Un giovane vicentino di 23 anni era stato arrestato un anno fa nell’ambito di una vasta indagine antidroga, che aveva portato in carcere una decina di persone. Ma lui non c’entrava: dai tabulati telefonici non emergevano contatti fra lui e gli altri indagati, e soprattutto non era lui quello filmato dagli inquirenti durante uno scambio di droga. Era un ragazzo che gli assomigliava, anche se non aveva la sua lunga barba, e abitava non lontano da casa sua. Fin da subito aveva reclamato; ma era rimasto una ventina di giorni in carcere. Poi era stato liberato e la sua posizione era stata archiviata. Ora chiede i danni per ingiusta detenzione.

Suggerimenti