Vicenza

Rubate le offerte
destinate alla lotta
contro le leucemie

.
Furto alla sede dell'associazione
Furto alla sede dell'associazione

VICENZA. Chissà quale tesoro si aspettavano di trovare i malviventi che l’altro giorno hanno fatto irruzione nella sede dell’Associazione vicentina per le leucemie e i linfomi al civico 39/41 di viale Dal Verme. I ladri, infatti, dopo essere entrati all’interno della casa-alloggio, che ospita gratuitamente i pazienti provenienti da fuori città chiamati a sottoporsi a dei controlli o ad altre cure mediche al San Bortolo oppure i loro familiari, hanno messo a tutto a soqquadro, ma soprattutto hanno divelto la piccola cassaforte dell’associazione sradicandola dal muro di una parente.

«Quando giovedì mattina abbiamo aperto la sede e visto cos’era successo non volevamo crederci. È stata davvero una cosa terribile», osserva Daniela Vedana Spolaor, legale rappresentante dell’Avill Ail di Vicenza.  Che subito dopo aggiunge: «Hanno fatto il disastro. Ci hanno portato via tre computer, dove avevamo tutti i dati della nostra attività, e i soldi che c’erano nella cassaforte». In tutto più o meno 4 mila euro che rappresentavano il frutto della campagna di solidarietà lanciata a Pasqua dall’Ail attraverso la vendita nelle piazze delle uova di cioccolato.

 

Chi volesse sostenere l'Avill Ail di Vicenza e quindi contribuire a rifondere anche i danni fatti dai malviventi e i soldi da loro portati via, può farlo versando una quota di 15 euro direttamente in sede, aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Oppure facendo una donazione attraverso il conto corrente postale intestato all'A.Vi.L.L. - A.I.L. n. 11644366. O, ancora, alla filiale di Via D'Alviano dell'Unicredit versando i soldi all'Iban numero IT90B0200811803000005054843. Infine destinando nella dichiarazione dei redditi il 5 per mille dell'Irpef a favore delle Onlus, riportando il codice fiscale dell'A.I.L.80102390582

Matteo Bernardini
# Sposta il focus sul parent