CHIUDI
CHIUDI

19.05.2019

Rapinato in casa
A compiere il raid
era stato il nipote

Il nipote del pensionato ora dovrà affrontare il processo
Il nipote del pensionato ora dovrà affrontare il processo

VICENZA. Nel 2015, un anziano vicentino era stato rapinato in casa da un bandito che, dopo essere entrato nella sua abitazione isolata, si era impossessato di un migliaio di euro in contanti, della tessera bancomat e di alcuni monili. La vittima lo aveva scoperto, ma il bandito aveva spinto a terra il pensionato, ferendolo, ed era scappato. Qualche ora dopo erano stati effettuati dei prelievi con il bancomat; dalle immagini delle telecamere degli sportelli bancari era emerso che si trattava di un giovane. Era il nipote del pensionato, che ora dovrà affrontare il processo.
 

Diego Neri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1