CHIUDI
CHIUDI

08.10.2019

Perseguitato
e tamponato
da un camion

Una scena del film "Duel" di Steven Spielberg
Una scena del film "Duel" di Steven Spielberg

VICENZA/BASSANO. Agli amanti dell'horror ricorderebbe "Duel", il film di Steven Spielberg tratto da Stephen King, con un misterioso camion "posseduto" che perseguitava un automobilista. L'inquietante episodio vissuto domenica pomeriggio da un bassanese per fortuna non ha avuto risvolti tragici, ma il panico di sicuro c'è stato.

 

L'uomo, 49 anni, era alla guida di una Fiat 500 e si trovava in colonna sull'autostrada Valdastico nella zona del casello di Vicenza nord. Dietro di lui c'era un autocarro che all'improvviso ha iniziato a tallonarlo, colpendo ripetutamente l'auto, fortunatamente a velocità moderata a causa della fila. Al primo colpo il bassanese ha pensato si fosse trattato di un banale errore di manovra, invece era solo l'inizio dell'incubo. Il camionista ha continuato a tamponare la Fiat, danneggiando senza sosta il paraurti posteriore.

 

L'automobilista ha immediatamente chiamato il 113 per chiedere aiuto. Dalla centrale operativa gli agenti gli hanno chiesto di prendere la targa del camion, nel frattempo è stata inviata una volante. Poco dopo il traffico ha ripreso a essere scorrevole, il bassanese ha cercato di allontanarsi il più possibile dall'autocarro, che poi l'ha sorpassato, ha accelerato ed è sparito. Le indagini per identificare il conducente sono in corso. La 500 ha subito parecchi danni, il paraurti è disintegrato ed è probabile che ci siano danni pure alla scocca. Anche per questo il bassanese ha sporto denuncia agli agenti del commissariato cittadino. 

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1