CHIUDI
CHIUDI

11.11.2019

Partono da Bassano
Rock e Pop, i nuovi
treni per i pendolari

BASSANO. Il rilancio e salto di qualità del trasporto ferroviario regionale parte con la Bassano-Camposampiero. Saranno treni “brandizzati”, come li ha definiti il presidente della Regione Luca Zaia, i nuovi Rock (47 mezzi ad alta capacità a due piani) e Pop (31 mezzi a media capacità) che andranno a innovare la flotta del Veneto, i cui primi due esemplari sono stati consegnati oggi alla stazione di Santa Lucia a Venezia, nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato, oltre allo stesso Zaia, l’assessore alle infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti e l’amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono.

 

Gli elementi distintivi che caratterizzano tutti i 78 nuovi treni che verranno consegnati da oggi al 2023 sono una livrea di particolare effetto data dalla bandiera della Regione con il leone di San Marco e i nomi assegnati ai convogli presi dalle città e dai borghi più suggestivi del Veneto.

 

«Volevamo treni puliti, puntuali e confortevoli e li abbiamo ottenuti - spiegato il presidente Zaia -  e i Rock e Pop, realizzati in officine meccaniche italiane, sono anche veloci, inquinano meno, capaci di trasportare numerosi passeggeri, con più posti per i disabili, attrezzati per accogliere le biciclette, dotati di wi-fi e di un sistema di videosorveglianza per una maggior sicurezza di chi viaggia. L’invito che faccio a tutti è di trattarli bene».

«Cominciamo a raccogliere i frutti di quel miliardo di euro di investimenti che abbiamo deciso di fare insieme a Trenitalia, che porterà 78 nuovi convogli in circolazione nella nostra rete ferroviaria,Questi nuovi treni saranno progressivamente introdotti su tutte le linee - ha concluso Luca Zaia - sostituendo quelli vecchi, e quando nel 2023 saremo a regime, l’età media della flotta del Veneto sarà di 4,6 anni».

 

«Abbiamo rispettato i tempi di consegna previsti - ha rilevato l'ad di Trenitalia Iacono - e poiché il Veneto ha firmato per primo il contratto di affidamento con Trenitalia, è anche la prima Regione che riceve ufficialmente i treni Rock e Pop».

 

«Nella nostra regione circolano ogni giorno più di 700 treni che trasportano ben 180 mila passeggeri e pendolari che vanno a scuola o al lavoro. Ma voglio ricordare che sta proseguendo anche l’attività di potenziamento delle infrastrutture, in particolare con i lavori di elettrificazione della rete. Mano a mano che saranno completate, le linee entreranno in esercizio: si inizierà con la Bassano-Camposampiero, poi con la Castelfranco-Montebelluna, la Conegliano-Belluno e, infine, con la Montebelluna-Feltre-Belluno. Efficienza e sicurezza sono e rimangono i nostri obiettivi, per sviluppare un nuovo modo di muoversi che privilegi una mobilità collettiva, integrata e sostenibile» il commento dell'assessore De Berti.

 

 

 

 

 

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1