CHIUDI
CHIUDI

17.02.2020 Tags: Mario Balotelli , Vicenza , sexy ricatto

Parla Super Mario
«Sono solo bugie
e l'ho denunciata»

Mario Balotelli attualmente in forza al Brescia
Mario Balotelli attualmente in forza al Brescia

«Ho fatto la denuncia perché se ti ricattano e paghi vuol dire che hai la coscienza sporca. Non ho fatto niente di male e non sono disposto a pagare per non fare uscire sui giornali una bugia sul mio conto. Il tempo fa venir fuori la verità e ci sono giornalisti bravi che non comprano le notizie false». Così Mario Balotelli, dopo la partita di ieri contro la Juventus, ha commentato la notizia data in esclusiva da Il Giornale di Vicenza sul sexy ricatto che, secondo la procura, gli avrebbero teso una ragazza vicentina, all'epoca dei fatti minorenne, e il legale di quest’ultima. Entrambi sono stati indagati con l’accusa di tentata estorsione. 

 

L'INCONTRO E POI IL RICATTO

I fatti risalgono a quando "Balo" - oggi con la maglia del Brescia - giocava nel Nizza. Proprio nella città francese, nell’estate 2017, sarebbe avvenuto il primo incontro tra i due. Scattata la "scintilla", si erano scambiati i numeri di telefono. Il calciatore aveva chiesto alla ragazza assicurazioni sulla sua età, e lei avrebbe risposto inviandogli la foto di un documento d’identità di una maggiorenne, una cugina in realtà. Poi l’inizio della storia sentimentale, conclusa la quale la giovane avrebbe messo in atto il tentativo di estorsione: «100 mila euro o ti denuncio per violenza sessuale» la richiesta che sarebbe stata fatta al campione ex Nazionale. Ma Balotelli, assistito dall’avvocato vicentino Vittorio Rigo, non ha ceduto al ricatto, ed è partito in "contropiede", presentandosi negli uffici della Procura berica per denunciare l’ex fiamma e il suo legale, un 63enne di Asolo (Treviso). Quest’ultimo avrebbe anche contattato un noto settimanale per tentare di vendere la "notizia". Un modo per mettere all’angolo Super Mario, e convincerlo a pagare. Tuttavia il direttore del periodico intuito che sotto c’era qualcosa che non andava, rifiutò l’offerta del presunto scoop. 

 

VERSO IL PROCESSO

Adesso la Procura di Vicenza ha mandato l’avviso di chiusura indagini all’avvocato, con l’accusa di tentata estorsione verso Balotelli, la Procura dei minori di Venezia ha fatto lo stesso con la giovane, residente nel bassanese. I pm si preparano a chiedere il processo per entrambi. Mario Balotelli potrebbe costituirsi parte civile, per chiedere un risarcimento danni. Sia il legale che la ragazza, nel frattempo, hanno già presentato memorie difensive sostenendo di aver agito correttamente, e nel rispetto della legge. 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1