Vicenza

Parà di vent'anni trovato morto nel suo alloggio

Un parà statunitense di stanza alla Ederle qualche giorno fa è stato rinvenuto privo di vita all'interno del suo alloggio. Lo specialista Ryan James, 20 anni, era un paracadutista assegnato alla 173esima brigata aviotrasportata stanziata nella nostra città. Ora sono in atto tutti gli accertamenti per arrivare a capire quali possano essere state le cause dell'improvviso decesso del giovane soldato.

Originario del Texas, James era assegnato al secondo battaglione, 503esimo reggimento di fanteria della 173esima brigata. Si era arruolato nell'esercito a stelle e strisce nel dicembre di due anni fa e nell'agosto dello scorso anno aveva ricevuto il suo primo incarico di fante proprio nella nostra città. «Ryan James era un paracadutista appassionato de suo lavoro e motivato a servire il suo Paese in modo ammirevole», ha dichiarato il tenente colonnello Kevin M. Ward, comandante di reggimento del giovane parà americano. Sul caso, adesso, potrebbero esserci delle verifiche anche da parte della procura oltre alle indagini interne che verranno svolte dall'esercito statunitense.

«Era stimato da tutti per la dedizione e la tenacia al lavoro e per la notevole maturità - continua il tenente colonnello Ward ricordando la figura del giovane soldato - Durante la prima settimana di servizio al battaglione, James aveva scommesso che sarebbe riuscito a ottenere il distintivo di ranger entro due anni e infatti era sulla buona strada per raggiungere tale prestigioso riconoscimento».

Il corpo di James è stato trovato privo di vita nel suo alloggio lo scorso sette settembre. Al momento non sarebbe stato ancora possibile stabilire con esattezza il motivo della morte. Le onorificenze e decorazioni di cui era stato insignito - fanno sapere con una nota dal comando statunitense - includono, tra le altre, la medaglia del servizio Difesa nazionale, la medaglia della guerra globale al terrorismo. «Ci mancherà e non lo dimenticheremo mai».