CHIUDI
CHIUDI

01.09.2015

Nuda in spiaggia
La sua foto fa
il giro del mondo

Tre ragazze (vestite) su una spiaggia di Las Palmas
Tre ragazze (vestite) su una spiaggia di Las Palmas

VICENZA. «Quando ho visto quella foto mi sono sentita morire. Non mi sono mai vergognata tanto in vita mia. Un conto è decidere di provare a passare una giornata senza vestiti in una spiaggia in cui nessuno ha il costume. Un altro è che tutti ti vedano come mamma di ha fatta».

Stefania, 38 anni, è una grafica pubblicitaria vicentina di successo. Lavora soprattutto nell'ambito dell'arredamento, fra Verona, Brescia e Milano, anche se vive in città. Due anni fa aveva deciso di trascorrere le vacanze estive alle Canarie, e di passare la giornata in un villaggio nudista. Una scelta che con il senno di poi eviterebbe oggi come la peste, visto che qualcuno l'ha fotografata e quello scatto è stato usato come spot promozionale del villaggio in questione ma anche come home page di alcuni siti di naturismo. Ora, arrabbiata come non mai, Stefania ha promosso una causa civile, e chiede danni complessivi per quasi mezzo milione di euro.I fatti risalgono all'agosto 2013. Stefania, con alcuni amici, era andata a prendere il sole a Las Palmas, una delle isole Canarie, al largo dell'Africa, nell'oceano, ma in territorio spagnolo. Una settimana di divertimento e di relax. Un giorno, accogliendo la richiesta di alcuni amici che da anni praticano il naturismo, aveva deciso di trascorrerlo con loro in una spiaggia nudista, davanti ad un piccolo villaggio turistico dedicato appunto ai nudisti. «Un'esperienza diversa - racconta oggi la vicentina - che non mi ha entusiasmato particolarmente. A parte l'imbarazzo iniziale, però, la giornata era trascorsa piacevolmente». La professionista non si era resa conto di essere stata fotografata; d'altronde, di gente ce n'era parecchia.Enorme è stato così il suo stupore quando, nel maggio scorso, uno degli amici che aveva partecipato a quella vacanza l'ha contattata per farle sapere che era comparsa una sua fotografia nuda sul web. Era su un sito dedicato ai nudisti. Stefania è corsa a vedere e si è riconosciuta subito. In verità, come ha scoperto poi, quella foto - che la ritrae mentre cammina in spiaggia, a testa bassa, con le parti intime in evidenza e il viso riconoscibile - era presente su decine di siti di nudisti. Ha perciò iniziato a contattare quei siti affinchè rimuovessero l'immagine, ed ha scoperto che l'avevano tutti "rubata" dalla prima pagina di quello del villaggio turistico per nudisti.

«Mi è parsa una scelta assurda, oltre che scorretta - ammette Stefania -, perchè non sono certo una modella e la foto non era una granchè. Certo, era naturale, non mi ero messa in posa, non sapevo di essere fotografata».

La vicentina ha quindi avviato dei contatti per cercare di capire come poteva tutelare la sua immagine. «Quella fotografia ha fatto il giro del mondo, perchè quei siti sono frequentati da appassionati di ogni Paese. Ho trovato uno studio legale spagnolo con cui ho promosso una causa civile». L'avv. Cisotti, italo-spagnolo, l'ha infatti convinta a chiedere i danni, anche perchè l'immagine non è stata rimossa, nonostante i solleciti, se non qualche giorno fa. «In tanti mi hanno riconosciuta, non credevo che il naturismo fosse così diffuso. Una vergogna terribile».

o COPYRIGHT 

Diego Neri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1