Vicenza

Morto in ambasciata: domani la sepoltura in città

La salma di Luca Ventre, il 35enne morto la mattina di Capodanno nel cortile dell’ambasciata italiana in Uruguay, a Montevideo - sarà
tumulata domani nel cimitero comunale di Vicenza, dove vivono la madre e due suoi fratelli.
Lo ha reso noto a Potenza il comitato «Verità per Luca Ventre», costituito  per chiedere indagini sulle circostanze della morte dell’uomo, che entrò nel cortile dell’ambasciata scavalcando un cancello «per cercare protezione», venendo bloccato a terra dalle forze di sicurezza. Il comitato ha ribadito «il grande vuoto istituzionale che finora abbiamo riscontrato nell’affrontare questa vicenda».

Leggi anche
Morì all’ambasciata. «È stato strangolato»