CHIUDI
CHIUDI

20.01.2020 Tags: Vicenza , Soprintendenza , Piazzale della Vittoria , Monte Berico , distrutta balaustra

Monte Berico
Con l'auto abbatte
la balaustra

Sarà convocata dalla polizia locale per dare conto dell'accaduto e per risarcire il danno la proprietaria dell'auto che, ieri notte, sul piazzale della Vittoria di Monte Berico è stata vista abbattere tre colonnine della balaustra in pietra del belvedere.

 

Il fatto, accaduto poco dopo le due di notte, è stato notate da alcune persone che hanno subito chiamato le forze dell'ordine.

Sul posto è arrivata una pattuglia delle volanti a cui un testimone ha riferito di aver visto una donna accelerare e andare a sbattere sulla balaustra, anziché frenare, mentre parcheggiava sul piazzale. Durante la manovra l'automobilista avrebbe rischiato di investire anche una persona appena scesa dal mezzo. Il testimone ha fornito alla polizia anche il numero di targa dell'auto, un'Alfa Romeo, che nel frattempo si era dileguata.

 

Questa mattina, informata dalla questura, la polizia locale ha eseguito un sopralluogo e visionato le telecamere di videosorveglianza che hanno confermato quanto descritto dal testimone. La proprietaria dell'auto a cui corrisponde il numero di targa dovrà presentarsi in comando per dare la sua versione dei fatti ed eventualmente risarcire il danno.

 

 

Le immagini della balaustra distrutta postate sulla pagina Facebook "Lavori di Manutenzione della Balaustra di Piazzale della Vittoria" sono diventate presto virali, suscitando rabbia e sdegno tra i vicentini: «È un monumento che ricorda i nostri Caduti in Guerra. Vergogna!».

 

Il sindaco Francesco Rucco interviene sull'episodio: «Un errore di manovra può starci, ma è grave il fatto che la persona si sia allontanata senza avvisare l'autorità competente. Auspico che episodi di questo genere non abbiano più a verificarsi e chiedo maggior senso di responsabilità a chi è alla guida».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1