CHIUDI
CHIUDI

18.03.2019

Mini-blocco
rispettato
Multe in calo

Un agente della polizia locale mentre stacca un verbale durante il mini-blocco del traffico. COLORFOTO
Un agente della polizia locale mentre stacca un verbale durante il mini-blocco del traffico. COLORFOTO

VICENZA. Sette ore libere dalle auto e ricche di iniziative, almeno nella zona più centrale della città, con un calo delle multe agli automobilisti pizzicati a ignorare il divieto di circolazione. La prima “Giornata verde” dell’anno con il mini-blocco del traffico che ha riguardato la zona più centrale della città è archiviata e ora restano i numeri che ieri l’hanno caratterizzata. Prima di tutto, quelli diffusi dalla polizia locale, che dalle 10 alle 17 ha staccato 17 verbali (le multe fioccate vanno dagli 85 ai 335 euro), su 60 veicoli controllati dalle quattro pattuglie messe in campo per vigilare sul rispetto dell’ordinanza. L’edizione della domenica ecologica dello scorso settembre, aveva invece totalizzato 26 sanzioni su 86 controlli. In comune alle due giornate, la scelta dell’amministrazione di restringere, rispetto al passato, il perimetro dell’area “proibita” alla sola zona all’interno delle mura storiche, con un’appendice, stavolta, nel tratto iniziale di Borgo Scroffa, chiuso alle auto e animato dai commercianti (si veda a lato). 

 

Anche se molti si attendevano dal meteo un anticipo più convincente di primavera, il cielo non ha comunque tradito la giornata senz’auto che ha visto accendersi il centro storico, prima con la StrAVicenza che ha solcato le sue vie, poi con le iniziative, tra gazebo informativi, visite guidate alle ex aree industriali da bonificare, musica, spettacoli di teatro e giocoleria, per la maggior parte dedicate ai più piccoli. Ma c’è anche chi ha colto l’occasione per riempirsi gli occhi di arte: i musei del circuito cittadino hanno registrati 1.718 ingressi.

 

A presidiare i 17 varchi un plotone di 61, tra volontari della protezione civile, alpini e nonni vigile, incaricati di distribuire le autocertificazioni (25 quelle rilevate) e rispondere alle richieste di informazioni degli automobilisti. 

Laura Pilastro
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1