CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

Lo Stato non paga
Migranti trasferiti
dall'hotel Adele

L'hotel Adele in via Medici
L'hotel Adele in via Medici

VICENZA. «Sono 14 mesi che lo Stato non paga. Siamo andati avanti, ma ora non ce la facciamo più». È lo sfogo di Meri Spiller, amministratrice della società Hotel Adele, che gestisce l’omonimo albergo di via Medici. Da lunedì scorso, i circa quaranta migranti che ancora dimoravano nella struttura nell’ambito del progetto della prefettura sono stati trasferiti altrove. In via Medici, ora, rimangono aperti il bar e il ristorante; presto, dopo alcuni lavori, anche le camere torneranno disponibili per i clienti. E tra qualche settimana è previsto un nuovo bando per l'assistenza e l'accoglienza dei richiedenti asilo.

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1