Vicenza

La svolta di febbraio: crollo dei decessi dopo il gennaio nero

Un colpo deciso sul pedale del freno, di quelli che fanno sobbalzare, ma hanno il sapore della speranza. Sono i dati sui decessi registrati dall'Istat a febbraio 2021. Non solo sono inferiori, e di molto, rispetto a gennaio, ma sono anche più bassi rispetto al dato del 2020 e alla media dei morti calcolati fra il 2015 e il 2019. Dopo un anno segnato dalla pandemia dunque, il dato torna a livelli di normalità, che fanno dimenticare i picchi causati dal virus. A febbraio 2021 nel Vicentino sono stati segnalati 677 decessi,  un anno prima erano stati 703, mentre nel quinquennio precedente si arriva a 738. Nulla a che vedere con i 1.033 lutti di gennaio di quest'anno. A pagare il prezzo più alto sono stati i più anziani, in particolare chi ha superato gli 85 anni. I dati si riferiscono al conteggio totale, non solo ai morti per Covid. 

Suggerimenti