CHIUDI
CHIUDI

14.03.2018

Insegue in auto
l'ex fidanzata
e spara 5 colpi

La pistola scacciacani usata e l'auto speronata. FOTO QUESTURA
La pistola scacciacani usata e l'auto speronata. FOTO QUESTURA

VICENZA. Insegue l'ex fidanzata, in auto con il nuovo compagno, e spara. Due denunce a Vicenza dopo una serata di pura follia e gelosia lungo le strade ad ovest della città, in corso San Felice, viale San Lazzaro, via Fermi e viale del Sole. Un inseguimento che non è passato inosservato: anche alcuni residenti delle vie, teatro dell'episodio, allarmati dai colpi hanno chiamato il 113.

 

Ci sono ragioni di natura passionale dietro l'inseguimento tra due auto, con cinque spari, avvenuto ieri sera a Vicenza. Tutto è iniziato verso le 20.30. Una ragazza albanese, 20 anni, a bordo di una Mercedes guidata dal compagno, con una coppia di amici seduti sul sedile posteriore, si accorge di essere inseguita da una Mini Cooper lungo corso San Felice. A bordo ci sono due uomini. Entrambi di origini albanesi, poi identificati nell'ex fidanzato della giovane e in un amico dello stesso. Si tratta di G.Q. e M.K., entrambi 26enni e già noti alle forze dell'ordine.

 

La ragazza, allarmata dalla presenza della Mini Cooper, alle calcagna dell'auto su cui viaggia con i tre amici, avverte il 113. L'autista della Mercedes, un uomo di origine serba, tenta di seminare gli inseguitori ma il conducente della Mini affianca la vettura e minaccia i passeggeri sbattendo sul finestrino della Mercedes una pistola. 

All’altezza di viale San Lazzaro gli inseguitori esplodono tre colpi: il primo in aria, gli altri due in direzione della Mercedes. Parte una nuova chiamata al 113 che invia due pattuglie in zona. Nel frattempo l’inseguimento prosegue. Mentre i due veicoli affrontano la rotonda di via Fermi la Mini sperona la berlina, facendole esplodere uno degli pneumatici. Ma la corsa prosegue e in viale del Sole vengono esplosi altri due colpi. 

 

La Mercedes intercetta le pattuglie della polizia e chiede aiuto. A quel punto la Mini Cooper si allontana a fari spenti. La ragazza racconta ai poliziotti di aver riconosciuto gli inseguitori. Partono le ricerche: G.Q. viene rintracciato per strada in città, alle 23, e portato in questura da una pattuglia. Qui viene denunciato per violenza privata, minaccia aggravata, danneggiamento aggravato, disturbo della quiete pubblica. Denunciato anche M.K., al momento però non ancora rintracciato dalla polizia. La questura stamattina ha avviato le pratiche di espulsione di G.Q..

Recuperata anche l'arma, su segnalazione di alcuni residenti, gettata dai finestrini della Mini Cooper in viale Crispi, all'altezza della sala giochi. Si tratta di una scacciacani, replica di una pistola Beretta.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1