CHIUDI
CHIUDI

23.10.2019

Infermieri aggrediti
Al via le lezioni
di autodifesa

Un'ambulanza del Suem
Un'ambulanza del Suem

VICENZA. Il 118 salva vite, ma a qualcuno non importa. Sono in aumento infatti gli episodi di aggressività verso il personale. Il pericolo si nasconde dietro ogni uscita dell’ambulanza e il primario del Suem Federico Politi corre ai ripari. Medici, infermieri, autisti, operatori andranno a scuola di auto-difesa. «Si insegnerà - spiega il primario - a leggere le situazioni, ad interpretare il linguaggio del corpo per capire quando potrebbe scattare la reazione violenta e mettersi in sicurezza, rispondere con messaggi rassicuranti e, se necessario, in caso di azione di forza, cercare di attenuare le conseguenze dell’attacco, tenendo a distanza l’aggressore, spostandolo lentamente, perché non possa nuocere». 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1