CHIUDI
CHIUDI

24.04.2019

In un solo giorno
è piovuto di più
del mese scorso

Ombrelli aperti e basse temperature nell’intera giornata di ieri anche in città. COLORFOTO ARTIGIANA
Ombrelli aperti e basse temperature nell’intera giornata di ieri anche in città. COLORFOTO ARTIGIANA

VICENZA.  Non può piovere per sempre. Ma può cadere tanta pioggia, 50 millimetri tra la mezzanotte e le 16 di ieri, da far balzare la giornata del 22 aprile tra quelle da ricordare, almeno in questi primi quattro mesi di 2019. Le precipitazioni abbondanti e incessanti, che dopo una Pasquetta serena variabile ma tutto sommato gradevole hanno fatto ripiombare i vicentini in un inverno fuori programma, hanno fatto segnare un piccolo record per Vicenza: il martedì di ripresa lavorativa è stato infatti il più piovoso dall’inizio dell’anno. In tutta la pianura infatti, dalla tarda serata del lunedì dell’Angelo e per tutto il giorno, ininterrottamente, il cielo ha scaricato al suolo più del doppio dell’acqua scesa durante tutto il mese precedente. Il maltempo ha provocato una frana in via San Rocco a Valli del Pasubio. A marzo, quando a dominare le settimane era stato un anticipo di estate con temperature fino a 25 gradi, le centraline Arpav hanno registrato appena 20 millimetri di pioggia, contro una media del periodo di 70. Tutt’altra storia invece in questo aprile all’insegna dell’instabilità, dove dall’inizio del mese si sono già misurati, in città, 130 millimetri di rovesci. 

Il maltempo ha provocato una frana in via San Rocco a Valli del Pasubio, ieri sera. Non ci sono state comunque gravi conseguenze e la strada è stata liberata da vigili del fuoco e amministrazione. 

Questa mattina è stato aperto il bacino di Montebello. 

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1