CHIUDI
CHIUDI

20.09.2019

Gestione migranti
e procedura illecita
Indagini su due hotel

La procura ha chiuso le indagini sulla gestione dei migranti che coinvolge l’hotel Adele. ARCHIVIO
La procura ha chiuso le indagini sulla gestione dei migranti che coinvolge l’hotel Adele. ARCHIVIO

VICENZA. La gestione dei migranti viziata da un subappalto irregolare. È l’ipotesi della procura, che con il pubblico ministero Giovanni Parolin ha chiuso le indagini a carico di 5 persone, accusate di aver concesso un servizio in subappalto senza l’autorizzazione della stazione appaltante. Nel concreto, di aver “girato” i richiedenti asilo ospitati in città da una cooperativa a due hotel, l'Adele e il Turist, senza rispettare il capitolato della prefettura, pronta a togliere il finanziamento. Obiettivo degli inquirenti era quello di far luce sui fondi che la cooperativa Aurora, legata all’hotel Adele di via Medici, percepiva dallo Stato, attraverso la prefettura, per l’accoglienza. Le iniziali ipotesi andavano dalla tentata truffa allo Stato alla turbata libertà degli incanti. In realtà, al termine delle indagini è contestata la violazione di una legge del 1982, in merito all’appalto, perchè il capitolato della prefettura non dava vincoli stringenti sulla partecipazione al bando. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1