Vicenza

Figlia picchia e insulta l'anziano padre, poi gli svuota il conto

Una vicentina di 56 anni finirà a processo per rispondere di maltrattamenti in famiglia e utilizzo indebito di carta bancomat. Tornata a vivere in casa, avrebbe per anni umiliato il padre di 80 anni, con insulti e minacce; in diverse occasioni avrebbe alzato le mani. Lui era arrivato a dirle che preferiva vivere da solo piuttosto che con una figlia come lei. Esasperato, l’aveva denunciata anche perché aveva scoperto che lei, usando il suo bancomat, aveva speso 11 mila euro dal suo conto senza neanche informarlo.

Diego Neri

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati