CHIUDI
CHIUDI

14.06.2019

Evade con le Clarks
Villa-conti confiscati
per 150 mila euro

La villa sequestrata all'imprenditore vicentino.
La villa sequestrata all'imprenditore vicentino.

VICENZA. La Guardia di Finanza ha sequestrato disponibilità finanziarie e beni immobili per un valore di oltre 150 mila euro ad un imprenditore vicentino operante nel settore calzaturiero ad Altavilla e Sovizzo.

 

L’uomo, amministratore e liquidatore di una società di capitali vicentina, è ritenuto responsabile di avere utilizzato fatture per operazioni economiche ritenute inesistenti, per un valore di oltre 700 mila di euro, emesse da una ditta individuale mantovana rivelatasi, all’esito delle indagini, una «cartiera».

Sono stati costituiti falsi crediti Iva, per un valore di oltre 150 mila euro, derivanti dall’acquisto simulato di calzature «Clarks» sul mercato italiano, importate, invece, direttamente dal mercato comunitario.

 

Per tale ragione, la Procura della Repubblica di Vicenza, ha avanzato nei confronti dell’imprenditore una richiesta di sequestro preventivo per ipotesi di reato di «dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti». Il giudice per le indagini del tribunale di Vicenza, ha emesso il provvedimento di sequestro, che è stato eseguito dai finanzieri attraverso il vincolo di 4 conti correnti bancari ed di una villa a Monteberico.

 

Asak SpA, distributore ufficiale dal 1993 del marchio Clarks in Italia, precisa ila propria «assoluta estraneità» in merito all’evasione fiscale dell'imprenditore vicentino che nel 2014, «in maniera fraudolenta e lesiva dell’immagine del brand, ha distribuito in Italia calzature Clarks, creando altresì turbativa di mercato». Lo precisa in una nota lo stesso distributore, sottolineando che «Asak SpA si riserva di intraprendere tutte le necessarie azioni legali nei confronti del suddetto imprenditore per tutelare la propria immagine e quella del marchio Clarks». 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1