CHIUDI
CHIUDI

14.07.2020 Tags: ministero dell'Interno , Vicenza , crimini ridotti , criminalità, flessione del 30% , effetto lokdown , Covid-19

Effetto lockdown
Crimini ridotti
del 30% in 6 mesi

Furto di un portafoglio dal cruscotto di un’auto. (Foto Archivio)
Furto di un portafoglio dal cruscotto di un’auto. (Foto Archivio)

L'effetto Covid ha "messo in crisi" anche la criminalità che, stando ai dati diffusi dal ministero dell'Interno, nei primi sei mesi dell'anno ha fatto registrare in tutta la provincia di Vicenza una flessione del 30 per cento, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, con punte del 50 per cento a marzo e aprile.   

Tra maggio e giugno c'è stata sicuramente una ripresa, coincisa con la fine del lockdown, ma mai tale da raggiungere i numeri dello scorso anno. A marzo si sono registrati 1.040 reati, contro i 2.158 del 2019. Ad aprile sono stati pizzicati 977 malviventi, a fronte dei 1.920 dello stesso periodo dell'anno precedente. Ma già a gennaio si era notata una considerevole flessione: 1.837 contro i 2.125 di dodici mesi prima.

Attività ferme e tante famiglie a casa si sono rivelate dunque il miglio deterrente per chi lavora nell'ombra. 

Marialuisa Duso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1