CHIUDI
CHIUDI

10.04.2020

Domani con il GdV
il Gioco del Coniglietto

«Natale con i tuoi... Pasqua anche». Non c’è dubbio l’emergenza coronavirus non solo ha “ritoccato“ proverbi che hanno fatto storia ma ha rivoluzionato le abitudini di milioni di italiani, costretti a rinunciare a pranzi al ristorante e gite fuori porta. «Restate a casa», continuano a ripetere politici, amministratori, medici. E anche noi ve lo diciamo. Non solo restate a casa ma restate in famiglia con Il Giornale di Vicenza. 

 

Sabato 11 aprile, all’interno del giornale troverete due pagine, con l’ormai classico cartellone che ha appassionato intere generazioni. Per regalare ai lettori un passatempo divertente, ecco un gioco di società che coinvolge grandi e piccini: il tradizionale gioco dell’oca diventa un’occasione per ricordare le regole che ci proteggono dal contagio e lungo le caselle che portano al traguardo finiscono in vetrina molti amici che ci accompagnano nella vita di tutti i giorni dai ristoranti ai negozi di alimentari, dalle cantine alle pasticcerie, dai florovivaisti ai pet store, dai supermercati ai centri per il fai da te, passando per farmacie e parafarmacie, banche e assicurazioni, municipalizzate (energia, gas, rifiuti) e consulenti finanziari: qualunque realtà preveda la consegna a domicilio può sfruttare l’occasione per ricordare alla comunità i propri prodotti e servizi, con uno spazio pubblicitario e il proprio logo all’interno di una casella del gioco.

 

Le regole del gioco? Quelle tradizionali ma è meglio dare una «rinfrescatina». Ciascun giocatore sceglie un segnalino tra i ninnoli che avete in casa o le sorpresine dell’uovo di Pasqua e lo posiziona prima della casella numero 1. A turno i giocatori tirano i 2 dadi e muovono il loro segnalino di tante caselle quanti sono i punti ottenuti. Scopo del gioco è arrivare esattamente alla casella 63; se la si supera i punti in più vanno conteggiati tornando indietro. Una variante «golosa»? Ciascun giocatore riceverà anche un certo numero di ovetti di cioccolato: capitando in particolari caselle si dovrà versare una “posta” che andrà a costituire il premio per il vincitore. Arrivando in una casella favorevole caratterizzata da un logo jolly (5, 9, 14, 18, 23, 27, 32, 36, 41, 45, 50, 54, 59), si avanza ancora di tante caselle quanti sono i punti dei dadi, cioè si raddoppia la mossa. Attenti: facendo 9 come primo tiro di gioco, si va direttamente alla casella 26. Tutto chiaro? Si parte!

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1