CHIUDI
CHIUDI

18.11.2019

Ditta orafa froda
il fisco: sequestrati
680 mila euro

Operazione della Finanza
Operazione della Finanza

VICENZA. La guardia di finanza ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo di un’ingente somma di una società per azioni orafa.

I militari hanno individuato un sofisticato sistema di frode fiscale caratterizzato dall’emissione di fatture per operazioni economiche inesistenti da parte di una società “cartiera” con sede in Malesia, artificiosamente interposta nel rapporto commerciale tra i veri fornitori di preziosi e la  società di capitali vicentina, con il fine di gonfiare illecitamente i costi di acquisto a favore di quest’ultima. Attraverso l’utilizzo delle c fatture false, l’impresa berica ha presentato dichiarazioni fraudolente dal 2010 al 2014, realizzando un’evasione d’imposta quantificata in oltre 684.000 euro ed integrando il reato di “dichiarazione fraudolenta mediante l'uso di fatture per operazioni inesistenti”.

Il provvedimento della magistratura è stato eseguito dai finanzieri sottoponendo a vincolo risorse finanziarie di pari valore detenute su un conto corrente societario.

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1