Vicenza

Dà in escandescenze all'ufficio postale e poi si denuda al comando dei vigili

Dà in escandescenze all'ufficio postale minacciando i dipendenti e sferrando calci contro le pareti e, portato al comando della polizia locale, come se non bastasse, si denuda e si aggrappa alla porta della cella di sicurezza.

Movimentato intervento alle poste di contra' Garibaldi. A.S.R., 41 anni, ha insultato e minacciato gli impiegati, reagendo con estrema violenza. È stato dato l'allarme ed è accorsa la polizia locale. Portato al comando per essere fotosegnalato si è rifiutato di sottoporsi all'accertamento e, sempre più agitato, si è denudato.

L'uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio. Solo un paio di giorni prima  si era reso protagonista di un episodio simile: aveva bloccato, infatti, per svariati minuti il personale all'interno di un negozio del centro per una presunta inefficienza degli impiegati.

Suggerimenti