CHIUDI
CHIUDI

25.02.2020

«Coronavirus,
nessun caso
al San Bortolo»

«Alle ore 12 di oggi (martedì 25 febbraio, ndr) non ci sono casi accertati per l'Ulss 8». La conferma arriva dal sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, che ha fatto il punto sul contagio da coronavirus che sta interessando l'Italia, in particolar modo Lombardia e Veneto. 

 

Complessivamente tra l'ospedale San Bortolo di Vicenza e quello di Noventa Vicentina, negli ultimi tre giorni sono stati eseguiti una media di circa 30 tamponi al giorno, come detto tutti negativi. In caso di situazione sospetta l'invito da parte dell'Ulss 8 Berica rimane quello «di contattare telefonicamente il proprio medico di base; se necessario l'utente verrà invitato a contattare il numero verde 800277067 dove gli operatori inquadreranno la situazione specifica e proseguiranno al percorso più appropriato. Eventuali trasferimenti in ospedale vanno definiti con il 118».

 

Il sindaco Rucco ha ribadito di voler attenersi in modo scrupoloso all'ordinanza del ministero della Salute e della Regione, così come chiarita dalla circolare regionale divulgata ieri sera. «È importante -  ha detto il sindaco - agire in modo coordinato, per contribuire a rendere il più efficace possibile le misure di contenimento del contagio e nello stesso tempo dare risposte chiare e univoche ai cittadini».

 

ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SOCIETÀ SPORTIVE

Alla luce della circolare interpretativa diffusa dalla Regione, l'assessore alle attività produttive ha scritto a Confcommercio e Confesercenti, mentre quello alle attività sportive ha inviato una circolare a tutte le società sportive della città. «Alle associazioni di categoria - ha detto l'assessore alle attività produttive - abbiamo chiesto di aiutarci a raccomandare ai gestori di bar e ristoranti, che possono restare aperti a differenza delle discoteche, dei locali notturni e dei cinema, di annullare tutti gli eventi programmati perché sono vietati fino all'1 marzo. Ciò non solo per doveroso senso di responsabilità rispetto alla salute dei cittadini, ma anche per evitare di incorrere nelle sanzioni penali previste per il mancato rispetto dell'ordinanza». Alle società sportive l'assessore delegato ha a sua volta ricordato che fino all'1 marzo vanno annullate tutte le manifestazioni e iniziative che, comportando un afflusso di pubblico, vanno oltre all'ordinaria attività. «Gli impianti sportivi – ha chiarito l'assessore alle attività sportive – , ovvero le palestre pubbliche e private, i centri sportivi, le piscine pubbliche e private, i campi da gioco, possono però restare aperti purché non vi siano concentrazioni di persone. Non sono infatti soggette a sospensione le attività che riguardano l'ordinario svolgimento dei corsi e degli allenamenti». L'assessore ha inoltre ricordato alle società sportive l'obbligo del rispetto delle misure igieniche prescritte dall'ordinanza e ha trasmesso il relativo vademecum del Ministero della Salute.

 

LAVAGGIO STRADE STRAORDINARIO. In aggiunta agli interventi già in atto per evitare la diffusione del virus Covid 19, oltre che per ridurre la concentrazione di Pm10 nell'aria, da domani mattina, mercoledì 26 febbraio, al via un ciclo straordinario di lavaggio strade in tutta la città.

Su input del sindaco, l'assessore all'ambiente ha predisposto, attraverso Aim Ambiente, un ciclo eccezionale di lavaggio strade per cinque giorni, a partire dalle ore 6 di domani mattina. Si tratta di un turno straordinario rispetto a quello a cadenza mensile nei quartieri e a quello bimensile in centro storico.

L'intervento, che interesserà le strade di tutta la città, ha l'obiettivo di ridurre la concentrazione di Pm10 nell'aria, oltre che di offrire una pulizia ulteriore in aggiunta agli interventi già in atto per evitare la diffusione del coronavirus.

Come annunciato nei giorni scorsi, il lavaggio strade sarà eseguito senza rimozione forzata dei veicoli parcheggiati a bordo strada.

 

SERVIZI COMUNALI REGOLARMENTE APERTI

Sul fronte dei servizi comunali, tutti regolarmente aperti, l'assessore alle risorse umane ha ricordato: «A tutto il personale già ieri sono state trasferite le precauzioni da adottare ed è in corso la distribuzione delle soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani. Rileviamo che i cittadini stanno responsabilmente limitando l'accesso ai servizi, tanto che l'affluenza registrata in questi due giorni è inferiore rispetto a quella ordinaria». Per chi avesse comunque necessità di accedere a un servizio comunale, l'assessore ha rinnovato l'invito a prenotare un appuntamento online e ha ricordato che per informazioni sulle disposizioni prescritte dall'ordinanza è possibile contattare telefonicamente l'Urp, ufficio relazioni con il pubblico, che risponde in via straordinaria dalle 9 alle 18.30 almeno fino a giovedì (0444221360).

 

MOSTRA IN BASILICA

Infine, per quanto riguarda la mostra Ritratto di donna in Basilica palladiana, chiusa come tutti i musei fino al 1 marzo, l'assessorato alla cultura ricorda che coloro che hanno acquistato un biglietto online per le date dal 24 febbraio al 1 marzo incluso possono richiedere un rimborso inviando una mail a segreteria@mostreinbasilica.it e possono procedere ad un nuovo acquisto, mentre i gruppi possono chiedere il rimborso o lo spostamento della data contattando il call center al numero 0444 326418 o inviando una mail a biglietteria@mostreinbasilica.it 

 

NUMERI UTILI

Per informazioni relative alle disposizioni in vigore nel Comune di Vicenza, l'Ufficio relazioni con il pubblico di piazza Biade 26 ha attivato un call center telefonico no stop che risponde al numero 0444221360 dalle 9 fino alle 18.30, almeno fino a giovedì.

Per informazioni di tipo sanitario si possono chiamare i numeri verdi della Regione Veneto 800462340 e dell'Ulss 8 Berica 800277067. 

Per emergenze mediche ci si deve rivolgere al 118.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1