CHIUDI
CHIUDI

29.03.2020

Coronavirus
Le segnalazioni
dei sindaci

Le persone positive al coronavirus nel Vicentino sono attualmente 1.180 (report Regione Veneto 30 marzo ore 17). Sono diversi i sindaci che hanno deciso di essere trasparenti con i propri concittadini, informando della presenza di casi nel Comune di loro competenza. Una scelta utile anche per tranquillizzare le persone, al fine di non alimentare voci incontrollate che possono poi generare inutili allarmismi.

 

Al momento sono 82 i Comuni che hanno reso noti casi di positività nel loro territorio. Si tratta di: Vicenza (38), Agugliaro (2), Altavilla Vicentina (5), Arcugnano (2), Arzignano, Asiago (12), Barbarano Mossano (2), Bassano del Grappa, Breganze, Brendola (4), Brogliano (6), Caldogno, Caltrano, Camisano Vicentino (4), Campiglia dei Berici (2), Carrè (2), Cassola (2), Castegnero (2), Castelgomberto, Chiampo, Cogollo del Cengio, Colceresa (2), Cornedo, Costabissara (1), Creazzo (2), Dueville, Gallio (2), Gambellara, Grisignano di Zocco, Grumolo delle Abbadesse (2), Isola Vicentina (4), Longare, Lonigo, Lugo, Lusiana Conco (7), Malo (9), Marano Vicentino, Marostica, Monte di Malo (2), Montebello (2), Montecchio Maggiore (10), Montecchio Precalcino, Montegalda, Montegaldella, Monteviale (4), Mussolente, Nove, Noventa Vicentina (10), Orgiano, Pianezze (9), Piovene Rocchette, Pojana Maggiore (3), Posina, Pove del Grappa, Pozzoleone, Recoaro Terme (14), Roana, Romano d'Ezzelino (7), Rosà, Rossano Veneto (2), Sandrigo, Santorso (2), San Vito di Leguzzano (2), Sarego (2), Sarcedo, Schiavon (2), Schio (3), Sossano, Sovizzo, Tezze sul Brenta, Thiene (2), Torri di Quartesolo (2), Val Liona, Valbrenta (2), Valli del Pasubio, Valdagno (22), Valdastico, Velo d'Astico (2), Villaga, Villaverla, Zanè e Zugliano. 

 

AGGIORNAMENTO LUNEDÌ 30 MARZO

 

NOVENTA VICENTINA. Sono saliti a 10 i casi di positività. Il sindaco Mattia Veronese precisa però che «solo 6 abitano a Noventa e stanno trascorrendo la quarantena nelle loro abitazioni, salvo un concittadino che risulta ricoverato all'ospedale San Bortolo di Vicenza».

 

RECOARO TERME. Sono 14 le persone positive al Covid-19. Lo fa sapere il Comune in una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook.

 

BRENDOLA. Altri due casi di positività al coronavirus. Lo rende noto il sindaco Bruno Beltrame assicurando che «la situazione è perfettamente sotto controllo, quindi non c’è ragione di allarmarsi ma di continuare a seguire le regole».

 

SAREGO. Il Comune, tramite una nota, fa sapere che i casi di contagio sono saliti a due.

 

DOMENICA 29 MARZO

 

SAN VITO DI LEGUZZANO. Secondo caso di positività al Covid-19 in appena due giorni. «Non potevamo pensare di rimanere un’isola felice per molto tempo ancora ma nemmeno dobbiamo per questo allarmarci – interviene il sindaco Umberto Poscoliero -. Il mio invito rimane sempre quello di attuare tutti un comportamento responsabile verso se stessi e gli altri, adottando le misure di prevenzione già ampiamente comunicate. Nei prossimi giorni intensificherò gli accertamenti da parte degli organi di polizia con conseguenti applicazioni di sanzioni amministrative molto pesanti e segnalazioni di reato alla Procura della Repubblica».

 

SABATO 28 MARZO

 

SAN VITO DI LEGUZZANO. «Sono stato contattato dalle autorità sanitarie locali che hanno ufficializzato il primo caso di Covid-19 a S. Vito». Lo ha reso noto il sindaco Umberto Poscoliero che si è già messo in contatto con la persona segnalata, un maschio di mezza età. «L’ho sentita molto tranquilla e determinata ad affrontare questa difficile sfida – assicura il primo cittadino -. Le sue condizioni fisiche sono buone e speriamo di avere notizie ancora più rassicuranti nella prossima settimana. Ora si trova nella sua abitazione ed è costantemente monitorata dal personale medico e paramedico dell’ospedale di Santorso a cui voglio rivolgere il mio ringraziamento per il grande spirito di abnegazione e di responsabilità civile con cui stanno affrontando questa emergenza». 

 

POJANA MAGGIORE. Il sindaco Paola Fortuna ha comunicato che sono state segnalate altre due persone positive. Si tratta di due persone che hanno la residenza a Pojana ma che sono domiciliate altrove e non frequentano il comune da settimane. 

 

VENERDI' 27 MARZO

 

GAMBELLARA. Primo caso di positività al coronavirus a Gambellara. Lo ha comunicato con una nota il sindaco Michele Poli.

 

ISOLA VICENTINA. Il sindaco Enrico Gonzo ha comunicato la notizia del quarto caso di positività al Covid-19. «A differenza dei casi precedenti, la persona si trova ricoverata presso la struttura ospedaliera di competenza. Tutti i protocolli sanitari previsti normativamente sono stati attivati e sono in corso di avanzamento».

 

PEDEMONTE. Il sindaco Roberto Carotta ha comunicato che sono stati riscontrati altri quattro casi di positività. «Attualmente i casi ufficialmente comunicati dall'Ulss sul nostro territorio sono nove. Mancano ancora a rapporto la maggior parte dei dati sui tamponi eseguiti sugli ospiti della casa di riposo, in cui la situazione risulta essere particolarmente difficile, con diversi ospiti bisognosi di ossigenazione artificiale e purtroppo si sono già riscontrati alcuni decessi».

 

GIOVEDI' 26 MARZO

 

VALDAGNO. Altri quattro casi di positività, come comunicato dal Comune in una nota: «Si fa più grave la conta dei contagi da COVID19 a Valdagno. In serata, nel consueto bollettino comunicato dall'Ulss 8 Berica al Sindaco Giancarlo Acerbi, l'incremento risulta pari a 4 unità rispetto alla sola giornata di ieri. Il totale si attesta così a 22 persone, 10 di queste sono ricoverate».

 

MERCOLEDI' 25 MARZO

 

VALDAGNO.  Tra ieri e oggi il numero di contagiati a Valdagno è salito a 18, nove sono i ricoverati. «Dai dati in nostro possesso 6 di loro sono over 75, 5 hanno un'età tra i 60 e i 75 anni, 5 tra 50 e 60 e i rimanenti 2 hanno tra i 30 e i 40 anni. Ieri si è registrato purtroppo anche il primo decesso» comunica il sindaco, Giancarlo Acerbi. «Voglio esprimere il grande cordoglio di tutta l'amministrazione e il consiglio comunale - prosegue - nei confronti di questa famiglia di nostri concittadini. Tutta Valdagno è vicina in questo momento difficile a loro e a tutti gli altri ammalati».

 

COSTABISSARA. «Comunico che ad oggi a Costabissara c’è un unico caso di positività accertata al Covid-19. Quindi dico a tutti forza, andiamo avanti così a rispettare le regole» ha riferito oggi il sindaco Maria Cristina Franco

 

NOVENTA VICENTINA. Il sindaco informa che nella tarda serata di ieri, 24 marzo, la direzione dell'Ulss8 Berica ha comunicato che altri due residenti sono risultati positivi al Covid 19 per un totale di 8 persone.  «Tuttavia tre di queste hanno domicilio a Castelfranco Veneto e non si trovano fidicamente nel territorio comunale. Quindi solamente 5 delle persone contagiate risultano presenti a Noventa». 

 

VALDAGNO. «Due nuovi contagi in due giorni, uno nella giornata di ieri e uno comunicato oggi: è questo l'aggiornamento arrivato anche per il Comune di Valdagno dall'Ulss 8 Berica. Si attesta così a 17 il totale delle persone positive al COVID19. Di queste 7 sono attualmente ricoverati». Così in una nota il Comune di Valdagno.

 

BRENDOLA. Il sindaco Bruno Beltrame, con lettera datata 23 marzo, comunica che il numero dei brendolani risultata positiva al virus Covid-19 è di due persone. Spiega che «l’Ulss 8 ha preso in carico la situazione e ha già contatto tutte le persone che possono essere considerate a rischio secondo il protocollo».

 

NOVENTA VICENTINA. Salgono a 4 i casi di contagio. Il sindaco Mattia Veronese, infatti, ha comunicato tramite una nota che altre due persone sono risultate positive al Covid-19.

 

DOMENICA 22 MARZO

 

SOSSANO. Il sindaco Enrico Grandis ha comunicato con una nota il primo caso di positività al Covid-19 a Sossano. La persona si trova attualmente ricoverata in ospedale, in area non critica.

 

MONTEBELLO VICENTINO Il sindaco Dino Magnabosco ha comunicato che i casi sono saliti a due. 

 

VALDAGNO. Nel comune di Valdagno i casi sono saliti a 12. 

 

LONGARE. Il sindaco Matteo Zennaro ha comunicato di essere stato informato che un nostro concittadino è risultato positivo al COVID-19 (Coronavirus). È stato prontamente applicato nei suoi confronti il protocollo di tutela sanitaria. «Ad oggi il numero dei casi nel nostro Comune è salito a 3. Nell’interesse di tutta la cittadinanza e per evitare l’ulteriore diffusione del contagio rinnovo a tutti, giovani adulti anziani, il mio invito a non uscire di casa se non per comprovati ed urgenti motivi».

 

VENERDÌ 20 MARZO


NOVENTA VICENTINA. Il sindaco Mattia Veronese ha comunicato con una nota su Facebook che i casi di positività sono saliti a due.

 

BROGLIANO. Sono saliti a sei i casi di contagio: lo ha reso noto il sindaco Dario Tovo su Facebook.

 

 

POSINA. Il sindaco Andrea Cecchellero ha comunicato alla cittadinanza che nel comune è stato riscontrato il primo caso di contagiato di coronavirus.

 

 

MALO. Salgono a 9 i casi positivi di coronavirus a Malo. A confermarlo è il sindaco Paola Lain.

 

BRENDOLA. Primo caso di positività al coronavirus. Lo ha comunicato su Facebook il sindaco Bruno Beltrame: «Il nostro concittadino è in discrete condizioni di salute, i familiari sono in auto isolamento fiduciario e l’Ulss 8 ha preso in carico la situazione e contatterà tutte le persone che possono essere considerate a rischio secondo il protocollo. La situazione è perfettamente sotto controllo, quindi non c’è ragione di allarmarsi ma di continuare a seguire le regole».

 

GIOVEDÌ 19 MARZO

 

BARBARANO MOSSANO. Due casi di positività sono stati confermati dal sindaco Cristiano Pretto in un videomessaggio. Una persona è ricoverata all'ospedale San Bortolo di Vicenza, l'altra si trova in isolamento domiciliare. 

 

VAL LIONA. Primo caso di positività al Covid-19 in Val Liona, come comunicato su Facebook dal sindaco Maurizio Fipponi: «Si tratta di un cittadino in questo momento domiciliato in altro comune, dove sta trascorrendo il periodo di quarantena. A lui vada il mio ed il vostro augurio di pronta guarigione. A noi l'impegno di moltiplicare gli sforzi per rispettare le prescrizioni e le distanze fisiche dagli altri, unico antidoto finora valido. Coraggio!!!».

 

SOSSANO. Questa la nota del sindaco Enrico Grandis: «Nella serata di ieri ho ricevuto notizia che un cittadino residente nel nostro Comune è risultato positivo al tampone per Covid-19. Chiarisco fin da subito che si tratta di una persona che, da tempo, non è né residente, né domiciliata a Sossano, ma che per una mera questione di "attribuzione anagrafica" risulta censita nel nostro territorio dalla "Banca dati Sanitaria Regionale". A seguito della segnalazione ricevuta, mi sono permesso di contattare telefonicamente l'interessato, che si trova in isolamento presso il proprio domicilio ed in buone condizioni di salute (tanto dall'essere completamente asintomatico)».

 

ROMANO D'EZZELINO. Salgono a sette i casi di coronavirus. Il sindaco Simone Bontorin ha infatti reso noto che altre sei persone sono risultate positive. 

 

 

NOVENTA VICENTINA. Un contagiato anche a Noventa Vicentina. A comunicarlo il sindaco Mattia Veronese: «Dal'Ulss 8 ho appreso che nel nostro Comune è risultata positiva al coronavirus una persona. Il cittadino presenta sintomi lievi e si trova in isolamento nella sua abitazione assieme alla famiglia, tutti sottoposti a sorveglianza attiva da parte dei sanitari. Sono state contattate tutte le persone che negli ultimi dieci giorni sono venute in contatto con il cittadino risultato positivo. Tutti stanno bene ma per precauzione rispettano la quarantena».

 

MERCOLEDÌ 18 MARZO

 

RECOARO TERME. Il sindaco Renata Carletti ha comunicato la presenza di due casi di contagio da Covid-19 a Recoaro.: «Al momento non esiste alcun motivo di allarme - ha spiegato sulla pagina Facebook del Comune - Tuttavia rilancio con forza l’appello a tutte le persone di attenersi strettamente alle indicazioni che vengono fornite dalle autorità governative e sanitarie, e che il Comune promuove attraverso i propri canali di informazione istituzionali. In tali sensi invito la popolazione a seguire scrupolosamente le misure igieniche contro la diffusione del virus, a limitare gli spostamenti se non strettamente “necessari” privilegiando la vita nelle proprie abitazioni e a evitare qualsiasi genere di assembramento. Vi invito anche a non diffondere sui social network notizie che non siano confermate da fonti ufficiali, al fine di non trasmettere alla comunità ulteriori e inutili stati d’ansia»..

 

VALDAGNO  Cresce di una unità il dato comunicato ieri, salendo a 7. Quest'ultima persona risultata positiva al tampone è già sottoposta a sorveglianza domiciliare. Per quanto riguarda invece i contagiati già noti, nella giornata odierna si è reso necessario procedere al ricovero di due di essi.
Il Sindaco ha pertanto ribadito l'invito perentorio a restare a casa e a spostarsi solo ed esclusivamente per esigenze fondamentali. Si stanno intensificando anche i controlli della polizia locale dopo le misure, adottate ieri, che hanno comportato la chiusura di cimiteri, parchi e pista ciclabile.

 

CAMISANO VICENTINO. Sono quattro i contagiati di Camisano. A comunicarlo il sindaco Renzo Marangon: «Dal canale ufficiale dell’azienda Ulss 8, riservato ai sindaci, ho appreso che nel nostro Comune sono risultate positive al coronavirus quattro persone. Dalle indagini effettuate abbiamo accertato che una delle quattro persone risiede da oltre un mese in un altro Comune. Un’altra è ricoverata e assistita in ospedale. Le altre due sono a casa, in sorveglianza attiva. Ho già contattato la famiglia della persona ricoverata e le altre due persone offrendo loro, nell’ambito delle nostre possibilità e competenze, la disponibilità e il supporto dell’amministrazione comunale. La situazione appare sotto controllo, anche perché le persone in sorveglianza attiva sono costantemente monitorate dall’Azienda sanitaria».

 

VALBRENTA. Due casi di contagio da Covid-19 anche nel comune di Valbrenta. Lo ha reso noto il sindaco Luca Ferazzoli sulla pagina Facebook del Comune. 

 

 

MONTECCHIO MAGGIORE. Questa la nota diffusa dal sindaco Gianfranco Trapula. «Cari concittadini, è doveroso  comunicarvi gli ultimi dati dell'Ulss 8 Berica sui contagiati da Covid-19 a Montecchio Maggiore. Sono 10 persone, fra cui si conta anche una signora anziana deceduta nei giorni scorsi. L'Ulss 8 ha attivato tutte le procedure per l'isolamento dei contagiati e dei loro contatti che vengono monitorati giornalmente. Cosa significa tutto questo? Significa che molto probabilmente siamo solo all'inizio di una dura battaglia contro questa infezione così contagiosa. Significa che, mai come ora, dobbiamo rispettare scrupolosamente le regole dettate dal Governo, ma anche e soprattutto dal buon senso. Restiamo a casa!».

 

MARTEDÌ 17 MARZO

 

TORRI DI QUARTESOLO. Sono due i casi di contagio nel territorio di Torri di Quartesolo. A confermarlo, mercoledì, il sindaco Diego Marchioro: «Comunichiamo che nel nostro Comune è risultato un secondo caso di positività al Coronavirus. Ad oggi, quindi, sono 2 i casi accertati nel nostro territorio comunicati dall'Ulss 8 Berica. Entrambi i casi versano in buone condizioni, sono in isolamento e monitorati dal personale sanitario. Vogliamo esprimere la nostra vicinanza alla famiglia»

 

POZZOLEONE. Il sindaco Edoardo Tomasetto ha comunicato il primo caso di positività a Pozzoleone: «In ottemperanza al dovere di informazione alla Cittadinanza, sono a comunicarvi il primo caso di positività al virus Covid-19 “Coronavirus” registrato nel nostro Comune. La persona risultata positiva al tampone mi ha contattato personalmente per rendermi edotto. Sto aspettando comunicazione ufficiale da parte del Distretto Sanitario ULSS 8. La persona fortunatamente è in buone condizioni di salute ed è sottoposta alle misure di isolamento. Colgo l’occasione per ricordarvi che è il momento di essere coesi ed osservanti le regole, ma soprattutto uniti sotto un’unica bandiera, il nostro tricolore».

 

DUEVILLE. Primo caso di cittadino positivo al coronavirus a Dueville, come confermato da una nota del sindaco Giusy Armiletti sulla pagina Facebook del Comune: «Il paziente si trova ricoverato all'ospedale San Bortolo di Vicenza».

 

 

ARZIGNANO. Primi due casi di positività al coronavirus. Lo ha reso noto il sindaco Alessia Bevilacqua con un post su Facebook. 

 

VALDAGNO. Sono saliti a sei casi di positività al Covid-19. Lo ha comunicato il sindaco Giancarlo Acerbi. Una persona si trova ricoverata all'ospedale San Bortolo, le altre sono in isolamento domiciliare.

 

LUSIANA CONCO. Altri due casi di positività al coronavirus: lo segnala il sindaco Antonella Corradin.

 

 

MONTEGALDA. Un caso di positività al Covid-19 anche a Montegalda. Lo ha reso noto il sindaco Andrea Nardin con un post sulla pagina Facebook del Comune.

 

GRISIGNANO DI ZOCCO. Primo contagio anche a Grisignano. A confermarlo, nella serata di martedì, il sindaco Stefano Lain. «L’autorità sanitaria competente ha accertato il primo caso positivo al test Covid 19 nel Comune di Grisignano di Zocco. I protocolli previsti sono già stati attivati sia per il paziente che per i famigliari, i quali al momento non manifestano alcuna patologia. Ho già contattato la famiglia e dato loro massima disponibilità e supporto per le necessità del caso da parte dell’Amministrazione comunale. Al nostro concittadino vanno i nostri migliori auguri di una pronta guarigione».

 

GRUMOLO DELLE ABBADESSE. Secondo caso di contagio a Grumolo. Lo ha comunicato il sindaco Andrea Turetta con un post su Facebook.

 

 

LUNEDÌ 16 MARZO

 

COLCERESA. Due casi di contagio da Covid-19 a Colceresa, come riporta la nota del sindaco Enrico Costa: «Le persone stanno bene e sono state poste in isolamento presso la propria abitazione». 

 

 

SCHIAVON.  Due persone sono risultate positive al Covid-19 anche a Schiavon. Lo ha reso noto il sindaco Mirella Cogo con una nota sul sito del Comune: «Contattate personalmente, al momento le loro condizioni di salute non destano preoccupazioni, tanto che sono in osservazione presso i loro domicili».

 

VELO D'ASTICO. Il sindaco Giordano Rossi ha comunicato alla popolazione che in paese si è verificato un nuovo caso di contagio al coronavirus, è il secondo, con ricovero immediato del paziente in ospedale per le cure intensive.

 

COSTABISSARA. Primo caso di contagio anche a Costabissara. Il sindaco Maria Cristina Franco ha confermato con una comunicazione ai cittadinila presenza di un caso di Covid-19 a Costabissara. 

 

DOMENICA 15 MARZO

 

TORRI DI QUARTESOLO. Primo contagio anche a Torri di Quartesolo. A confermarlo, nella mattinata di domenica, il sindaco Diego Marchioro. «È stato subito applicato nei confronti della persona contagiata, che presenta sintomi lievi e che sta bene, il protocollo di tutela sanitaria: è in isolamento domiciliare ed è isolata tutta la sua famiglia. Comunichiamo, a tutela dei cittadini, che la suddetta persona non ha avuto contatti sociali negli ultimi tempi. La situazione è sotto controllo. Siamo vicini a questa persona e a tutta la famiglia. Chiediamo a tutti voi il rispetto della privacy, e di allenare quell’empatia e quella sensibilità che oggi sono necessarie più che mai. Rinnoviamo l’invito a stare a casa». 

 

CASSOLA. Anche due residenti del Comune di Cassola sono risultati positivi al tampone per il Covid-19. Lo ha reso noto il sindaco Aldo Maroso. Entrambi sono asintomatici e si trovano in isolamento domiciliare.

 

 

LUSIANA CONCO. Cinque casi di positività al coronavirus nel comune di Lusiana Conco: lo comunica il sindaco Antonella Corradin attraverso una nota.

 

 

ORGIANO. Un caso di contagio da Covid-19 anche ad Orgiano. Lo ha comunicato il sindaco Manuel Dotto, che precisa: «Non vi è motivo per allarmarsi: né per il paziente, col quale mi sono intrattenuto in chiacchiere per oltre 15 minuti al telefono, né per motivi legati alla diffusione del virus. I suoi "contatti stretti", infatti, sono stati trattati adeguatamente e rimangono "sotto stretta sorveglianza"». Poi l'invito ai suoi concittadini: «Conto sul vostro senso di responsabilità. Ognuno di noi ha il diritto di salvaguardare la salute propria ed il dovere di garantire quella del prossimo. Autosomministriamoci questa terapia: rimaniamo a casa».

 

SANTORSO. Secondo caso a Santorso: ad essere risultato positivo al tampone è il sindaco Franco Balzi, come comunicato sulla pagina Facebook del Comune.

 

 

ROSSANO VENETO. Sulla pagina Facebook del Comune il sindaco Morena Martini ha confermato che due persone sono risultate positive al Covid-19. 

 

 

ROMANO D'EZZELINO. Primo caso di positività, fa sapere il sindaco Simone Bontorin: «Al momento la persona è asintomatica e in isolamento domiciliare».

 

 

ROSÀ. Casi di positività anche a Rosà, come ha reso noto il sindaco Paolo Bordignon con una nota sulla pagina Facebook del Comune.

 

 

CREAZZO. Primo caso di coronavirus a Creazzo. Lo comunica il sindaco Carmela Maresca in una nota pubblicata sul sito del Comune. «Al momento non esiste alcun allarme - precisa il sindaco -, ma invito la popolazione, come da appelli che si moltiplicano su scala nazionale, a seguire scrupolosamente le misure igieniche e comportamentali contro la diffusione del virus, a limitare gli spostamenti privilegiando la vita nella propria abitazione e ad evitare i luoghi affollati».

 

SABATO 14 MARZO

 

ASIAGO. Nuovi casi di positività ad Asiago. Lo comunica il sindaco Roberto Rigoni Stern: «Purtroppo, altri 10 nostri concittadini, già ricoverati presso l’ospedale di Asiago, sono risultati positivi al Covid-19. L’ospedale ha assunto ogni precauzione disponendo l’isolamento di questi pazienti ed attuando un rigido protocollo per la protezione degli altri ricoverati. Sono vicino ai nostri concittadini ricoverati ed a quelli in isolamento fiduciario presso la loro abitazione; a loro ed ai loro famigliari comunico che l’Amministrazione Comunale è a disposizione per fornire assistenza in questo delicato momento; Li esorto ad avere fiducia nel personale sanitario operante presso i nostri nosocomi».

 

ALTAVILLA VICENTINA. Quarto caso di positività ad Altavilla, più altri due residenti ma non domiciliati in paese. La segnalazione arriva dal sindaco Carlo Dalla Pozza: «Purtroppo da noi c'è un nuovo caso positivo, è il quarto effettivo, essendo gli altri due da tempo domiciliati ed in quarantena altrove».

 

PIANEZZE. Il sindaco Luca Vendramin attraverso un comunicato ha reso noto che due persone sono risultate positive al coronavirus. «Le loro condizioni di salute non destano preoccupazione, tanto che non è stato richiesto il ricovero ospedaliero».

 

CARRÈ. Secondo caso di positività al Covid-19 a Carrè, come riporta la pagina Facebook del Comune.

 

 

NOVE Il sindaco Raffaella Campagnolo ha comunicato sulla pagina Facebook che un residente è risultato positivo.

 

 

MONTECCHIO PRECALCINO. Il sindaco Fabrizio Parisotto ha confermato un caso di contagio da Covid-19 da parte «di un concittadino che è stato posto in isolamento nel suo domicilio». Il primo cittadino invita tutti i residenti di Montecchio Precalcino a rispettare le misure del decreto e di stare a casa per ridurre il contagio

 

VALDASTICO. Un caso registrato stamattina anche nel comune di Valdastico e comunicato ai cittadini dal sindaco Claudio Sartori: «Ho appreso in data odierna dalla direzione generale dell'Uls7 Pedemontana che nel nostro comune un cittadino è risultato positivo. La persona è ricoverata per altre cause in una struttura ospedaliera. I familiari del cittadino sono stati immediatamente contattati e stanno seguendo le indicazioni dell'Uls 7. Rinnovo a tutti l'invito di stare a casa per ridurre il contagio».

 

CALTRANO. Ieri sera, venerdì 13 marzo, il sindaco Luca Sandonà ha comunicato ai concittadini il primo caso di Covid-19 sul territorio comunale: «Si comunica che un nostro concittadino è risultato positivo al Covid 19. La persona è stata posta in isolamento obbligatorio e sta ricevendo l'assistenza sanitaria necessaria. Ora più che mai è indispensabile assumere un atteggiamento responsabile e pacato da parte di tutti, secondo le indicazioni forniteci».

 

VENERDÌ 13 MARZO

 

MONTEGALDELLA. Primo caso di positività a Montegaldella, come comunicato dal sindaco Ciro Piccoli. La persona «non ha contratto il virus sul nostro territorio» e «non ci è stata richiesta alcuna misura restrittiva in più rispetto a quelle attuate in questi giorni». «La persona - ha precisato il primo cittadino - è in isolamento fiduciario presso la sua abitazione ed è in buona salute».

 

CASTEGNERO. Due persone sono risultate positive al Covid-19. Lo ha comunicato il sindaco Marco Montan

 

GRUMOLO DELLE ABBADESSE.  Anche Grumolo delle Abbadesse ha il suo primo contagiato da coronavirus. A comunicarlo il sindaco Andrea Turetta: «Cari concittadini, quello che temevamo oggi purtroppo è arrivato - ha spiegato il primo cittadino in un post pubblicato sui social -. Abbiamo un nostro concittadino positivo al Covid 19. La situazione è sotto controllo, il paziente è in quarantena presso la propria abitazione. Ho personalmente parlato telefonicamente con il nostro cittadino, la tosse persiste ma da qualche giorno la febbre non è più presente. Sono in contatto diretto con gli enti preposti e vi terrò aggiornati sugli sviluppi. Abbiamo l'obbligo di seguire i disciplinari di prevenzione. Avviso che saremo durissimi su eventuali sanzioni. Restiamo a casa e usciamo solo se c'è urgenza».  

 

LONIGO. L’amministrazione comunale di Lonigo ha confermato un caso di contagio da Covid-19 da parte «di una persona che ha contattato le strutture sanitarie da un domicilio del territorio del Comune di Lonigo».

«Ha contratto il virus nel territorio di un'altra provincia, in forma lieve,  ed ora è in isolamento a casa - spiega la nota del Comune - Siamo in costante contatto con l’Ulss 8. Le autorità sanitarie ci comunicano che allo stato delle cose non c’è alcun motivo di allarme e non sussiste alcuna emergenza sanitaria nella nostra città».

 

ALTAVILLA. Il sindaco di Altavilla ha comunicato sulla pagina Facebook del Comune che sono stati registrati altri due casi di contagio. Uno dei due cittadini è un familiare della prima persona risultata positiva nel comune ed era comunque già in quarantena. 

 

 

GIOVEDÌ 12 MARZO

 

MAROSTICA. Primo caso di positività al Covid-19 a Marostica. Lo ha confermato il Comune attraverso una nota firmata dal sindaco Matteo Mozzo e pubblicata sulla pagina Facebook.

 

 

POVE DEL GRAPPA. Il sindaco Francesco Dalmonte, con una nota attraverso la pagina Facebook del Comune, ha comunicato il primo caso di positività al Covid-19.

 

 

MERCOLEDÌ 11 MARZO

 

MUSSOLENTE. Un caso positivo al coronavirus è stato riscontrato a Mussolente. Nella note firmata dal sindaco Cristiano Montagner, l'amministrazione comunale assicura che «la situazione è sotto controllo e le condizioni del soggetto non hanno richiesto il ricovero ospedaliero».

 

 

MARTEDÌ 10 MARZO

 

CALDOGNO. Primo caso di coronavirus a Caldogno. A comunicarlo è il sindaco Nicola Ferronato che precisa: «Al momento non esiste alcun allarme. Non serve conoscere i luoghi frequentati dalla persona contagiata. Infatti, se uno di voi fosse un contatto diretto, o anche solo un contatto di contatti lo avreste già saputo». 

 

 

ZUGLIANO. Un caso di positività al coronavirus a Zugliano. Lo ha comunicato con una nota il sindaco Sandro Maculan. La persona «ha contratto l'infezione da caso già noto».

 

 

SOVIZZO. Paolo Garbin, sindaco di Sovizzo, ha annunciato sulla pagina Facebook del Comune, che è stato registrato il primo contagio. «Una persona è risultata positiva, ma non è grave e si trova in isolamento domiciliare e sta ricevendo tutta l’assistenza sanitaria necessaria - ha scritto - Gli operatori dei Servizi dell’Ulss hanno compiuto gli accertamenti del caso, secondo quanto previsto dai protocolli sanitari».

 

 

LUNEDÌ 9 MARZO

 

BASSANO DEL GRAPPA. Primo caso di positività al coronavirus a Bassano. Lo ha comunicato il Comune sulla propria pagina Facebook tramite una nota firmata dal sindaco Elena Pavan: attualmente il paziente si trova in osservazione nella sua abitazione. 

 

 

MONTEBELLO. Il sindaco Dino Magnabosco, a seguito di un riscontro avuto dall’Ulss 8 Berica, comunica che una persona residente in paese risulta aver contratto il virus Covid-19, altrimenti detto coronavirus. «Siamo in stretto contatto con l’azienda sanitaria per tenere continuamente monitorata la situazione – commenta il sindaco -. Al momento non esiste alcuna situazione di allarme, ma invito la popolazione, come da appelli che si moltiplicano su scala nazionale, a seguire scrupolosamente le misure igieniche contro la diffusione dei virus, a limitare gli spostamenti privilegiando la vita nella propria abitazione e ad evitare i luoghi affollati. Da parte nostra, adotteremo tutte le misure che si riterranno necessarie, sempre in stretta sinergia con l’autorità giudiziaria».

 

 

VICENZA. Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco conferma che in totale sono salite a 5 le persone residenti in città risultate positive al covid-19.

 

VALDAGNO. Primo caso di positività al coronavirus a Valdagno. La conferma arriva dal sindaco Giancarlo Acerbi: «Nella giornata di oggi, presso l'ospedale San Lorenzo di Valdagno un paziente è risultato positivo al tampone per il Coronavirus. Si tratta di un paziente valdagnese, ma le origini del contagio sono da ricondursi ad altro territorio». «Non è il caso di farsi prendere dal panico - ha precisato Acerbi - ma altresì di rispettare ancora più scrupolosamente le misure indicate dal Ministero della Salute e dalle Ulss».

 

 

ISOLA VICENTINA. Primo caso positivo al coronavirus anche ad Isola Vicentina. Ad annunciarlo è il sindaco Francesco Enrico Gonzo. Si tratta di una persona che presenta lievi sintomi e che si trova attualmente in isolamento domiciliare assieme alla propria famiglia.

 

MONTE DI MALO. Ancora un caso positivo al coronavirus a Monte di Malo. La notizia è confermata dal sindaco Mosè Squarzon. Al momento salgono così a due le persone che risultano contagiate dal Covid 19 in paese.

 

CASTELGOMBERTO. Il sindaco ha reso nota la positività di un cittadino al Covid-19. «La persona è ricoverata all’Ospedale San Bortolo di Vicenza nel reparto malattie infettive e versa in discrete condizioni di salute che non richiedono il ricovero in terapia intensiva - scrive il sindaco Davide Dorantani - L’origine del contagio è fuori regione, per cui non si tratta di un nuovo focolaio. Non vi sono, pertanto, pericoli per gli altri cittadini».

 

 

CORNEDO. Un caso di positività al coronavirus è stato registrato a Cornedo. Lo rendo noto il sindaco Francesco Lanaro specificando che il contagio è avvenuto fuori Cornedo: «La persona è in isolamento domiciliare e sta ricevendo l’assistenza sanitaria necessaria».

 

 

DOMENICA 8 MARZO

 

SARCEDO. Il sindaco di Sarcedo ha comunicato che questa mattina un cittadino è risultato positivo al Covid-19. «La persona è stata posta in isolamento domiciliare - ha continuato il sindaco Luca Cortese -. Gli operatori dell'Ulss stanno compiendo tutti gli accertamenti del caso secondo il protocollo previsto». 

 

 

ZANÈ. Un altro contagio è stato segnalato a Zané. Il sindaco ha informato che «la persona è stata posta in isolamento domiciliare.Gli operatori dei servizi dell'Ulss stanno compiendo tutti gli accertamenti del caso e provvederanno ad informare parenti e persone che possono essere venute in contatto con la persona interessata».

 

 

SABATO 7 MARZO

 

MALO. Primo caso di contagio da coronavirus a Malo. A comunicarlo è il sindaco Paola Lain: «La persona non presenta alcuna particolare complicanza, è già in isolamento domiciliare presso la propria abitazione, e non si è reso necessario il ricovero ospedaliero». «Auspico e mi auguro - ha aggiunto - che la cittadinanza continui a mantenere un atteggiamento serio e responsabile, così com’è stato fino ad oggi, senza alimentari inutili allarmismi, in particolare tramite i social network.

 

SANDRIGO. Un caso di positività è stato registrato a Sandrigo. Lo ha reso noto il sindaco Giuliano Stivan in una nota precisando che «la persona è stata posta in isolamento all'ospedale di Vicenza per l'assistenza necessaria».

 

VENERDI' 6 MARZO

 

VICENZA. Il sindaco Francesco Rucco, che quotidianamente fa il punto sulla situazione con la stampa e in diretta sulla pagina Facebook del Comune, in data 6 marzo ha precisato che i casi di positività a Vicenza città sono tre: due pazienti sono attualmente ricoverati al San Bortolo, mentre uno si trova in isolamento domiciliare. 

 

TEZZE SUL BRENTA. Un caso di positività al coronavirus si è registrato a Tezze, come confermato in data 6 marzo dal sindaco Luigi Pellanda. Il paziente è stato ricoverato all'ospedale di Bassano «in via precauzionale, dato che non presenta complicanze».  

 

 

MONTE DI MALO. Primo caso di contagio da coronavirus anche a Monte di Malo. A confermarlo è il sindaco Mosè Squarzon. Si tratta del parente di un paziente che nei giorni scorsi si trovava ricoverato nel reparto di neurologia dell'ospedale di Santorso, epicentro del contagio nel nosocomio. L'uomo aveva assistito il congiunto, che però non è risultato positivo al Covid 19.

 

LUGO. Il sindaco di Lugo Loris Dalla Costa ha comunicato che venerdì 6 marzo un cittadino è risultato positivo al test del Coronavirus. «La persona è stata posta in isolamento all'ospedale di Santorso, dove era già ricoverata e dove presumibilmente ha contratto il virus, per l'assistenza sanitaria necessaria - ha spiegato il sindaco -. Gli operatori dei servizi dell'Ulss stanno compiendo tutti gli accertamenti del caso e provvederanno ad informare parenti e persone che possono essere venute in contatto con la persona interessata». 

 

 

SANTORSO. Un cittadino di Santorso è risultato positivo al Covid-19. «La persona è stata posta in isolamente all'ospedale di Santorso, dove era già ricoverato e dove presumibilmente contratto l'infezione», conferma il sindaco Franco Balzi in una nota in data 6 marzo. 

 

 

POJANA MAGGIORE. Un caso di positività al coronavirus a Pojana Maggiore è stato confermato in data 6 marzo dal sindaco Paola Fortuna. Il paziente si trova in isolamento domiciliare: «La sua saluta non desta preoccupazione e sono da escludere possibilità di contagio e pericolo per la popolazione».

 

 

VALLI DEL PASUBIO. Registrato in paese un caso di positività da Coronavirus. La notizia proviene dal Comune che ha provveduto ad informare attraverso i social la popolazione. "Un nostro concittadino -  si legge - è risultato positivo al tampone per il Covid-19. Essendo che la persona non presenta sintomi ed è attualmente in buone condizioni di salute, non viene classificata come “caso” di Covid 19 e secondo quanto predisposto dai protocolli sanitari si trova attualmente in isolamento domestico per 14 giorni". Aggiunge il sindaco Carlo Bettanin:« In questo particolare  momento storico chiediamo a tutti i cittadini la massima sensibilità e senso civico per affrontare con razionalità e senza allarmismi questa situazione. La positività di un concittadino non cambia nulla. Le misure di prevenzione sono le solite:tenersi ad un metro di distanza e lavarsi le mani con frequenza. Ricordo che le autorità sanitarie stanno vigilando con attenzione su questa e tutte le altre situazioni e confido nella piena collaborazione di tutti ricordando che l’amministrazione è sempre a disposizione per chiarimenti in merito».

 

ARCUGNANO. Due casi di positività al coronavirus ad Arcugnano. Lo ha reso noto in data 5 marzo il sindaco Paolo Pellizzari attraverso la pagina Facebook del Comune, precisando: «Penso che sia doveroso comunicare la verità ai cittadini. L'ho fatto quando ho scritto ai genitori che le scuole non erano a norma antisismica e ho ritenuto doveroso farlo anche ora. Le notizie importanti per la Comunità è giusto che vengano apprese dall'Istituzione prima che dal giornale. Ma il vero motivo è un altro: diffondendo la notizia si è lanciato un messaggio preciso e cioè che il virus è arrivato anche ad Arcugnano, che non ci sono barriere per bloccarlo ai nostri confini ma tanti piccoli gesti responsabili che ogni cittadino può compiere per tutelare la salute propria, dei propri cari e di tutta la Comunità. Pertanto stiamo tutti ancora più attenti ad osservare tutte quelle misure consigliate per prevenire la diffusione del virus. Stiamo uniti, aiutiamoci, sopportiamo i disagi e ... sempre avanti, c'è un fuoco da spegnere e lo spegneremo».

 

 

GALLIO. Ci sono due casi di positività al Covid-19 anche a Gallio. Lo ha comunicato il sindaco Emanuele Munari: si tratta di due cittadini in vacanza sull'Altopiano, attualmente in isolamento all'ospedale di Vicenza.

 

 

ROANA. Anche a Roana c'è una persona risultata positiva al coronavirus. La conferma arriva dal sindaco Elisabetta Magnabosco: «Si comunica che un soggetto residente ma non domiciliato nel Comune di Roana è risultato positivo al Covid-19 e si trova in isolamento fuori provincia. La famiglia è in isolamento fiduciario sul territorio roanese».

 

 

MONTEVIALE. Un caso di positività al coronavirus a Monteviale. Ne ha dato notizia il sindaco Elisa Santucci con una nota ufficiale sulla pagina Facebook del Comune in data 5 marzo: «Si tratta di una persona che presenta normali e lievi sintomi influenzali ed è in via di guarigione. Si trova presso la sua abitazione, assieme ai familiari conviventi, in isolamento domiciliare fiduciario, come da protocollo previsto dal Ministero della Salute. Il caso è sotto costante monitoraggio da parte delle Autorità sanitarie, in stretto contatto con l'Amministrazione comunale».

 

 

COGOLLO DEL CENGIO. Confermato un caso di positività anche a Cogollo del Cengio in data 5 marzo. Di seguito la nota del sindaco Piergildo Capovilla: «Si comunica che in data odierna un nostro cittadino è risultato positivo al Covid-19. La persona è stata posta in isolamento all’Ospedale Alto Vicentino Ulss 7 di Santorso per l’assistenza necessaria.  Gli operatori sanitari stanno compiendo tutti gli accertamenti del caso secondo il protocollo. Chiediamo in questo particolare momento la massima collaborazione da parte di tutti, mantenendo la tranquillità e seguendo le indicazioni già fornite nei vari siti istituzionali».

 

MARANO VICENTINO. Una donna di Marano, già ricoverata all'ospedale di Santorso, è risultata positiva al coronavirus; al momento non presenta sintomi. Lo ha comunicato il Comune in data 5 marzo attraverso i propri canali social. 

 

 

PIOVENE ROCCHETTE. La nota diffusa dal sindaco di Piovene Erminio Masero in data 5 marzo: «In merito  alla positività al coronavirus di un residente piovenese apparsa su facebook e veicolata tra la cittadinanza voglio far presente che la situazione è stata ed è gestita al meglio dal punto di vista sanitario, e che per il paziente in questione, che è in fase asintomatica, sono già state attivate le misure di messa in sicurezza provvedendo all'isolamento presso la propria abitazione, in attesa delle controanalisi. Nessun comunicato era stato precedentemente emanato poiché, in accordo con i vertici sanitari, il caso specifico era sotto controllo e non sussistevano, né esistono tuttora, motivi tali da attuare un piano di emergenza; si sarebbe creato altrimenti un generale allarmismo tra l'intera comunità che sarebbe stato inopportuno, date le reali circostanze della situazione. Occorre cautela e seguire le misure igieniche sanitarie decise dal governo e non generare paure e angosce ingiustificate».

 

THIENE. In data 5 marzo un caso di positività ha riguardato un paziente con residenza a Thiene. Questa la nota del sindaco Giovanni Casarotto: «In merito alla notizia che sta circolando di un cittadino che ha la residenza a Thiene, risultato positivo a un primo tampone di coronavirus, faccio presente che il fatto non si è verificato in Città in quanto la persona era fuori dal territorio comunale da parecchi giorni e si trovava in altra località per motivi di cura per altre patologie. Pertanto non sussistono motivi di emergenza per mettere in atto il piano comunale di protezione civile con l’apertura del Centro Operativo Comunale (C.O.C.). Preciso altresì che attualmente la persona è in isolamento in attesa delle controanalisi».

 

SAREGO. Un caso di coronavirus è stato confermato dal sindaco Roberto Castiglion in data 4 marzo: «La persona è ricoverata all'ospedale di Vicenza e i soggetti con cui ha avuto contatti sono stati già interpellati dall'Ulss per accertamenti - si legge nella nota pubblicata sulla pagina Facebook del Comune -.  Il contagio deriva da un focolaio già esistente (Lombardia) per cui non c'è un nuovo focolaio nel Comune di Sarego».

 

 

MONTECCHIO MAGGIORE. Primo caso di positività al Covid-19 a Montecchio Maggiore. Lo ha comunicato in data 3 marzo il sindaco Gianfranco Trapula. Si tratta di una persona, attualmente ricoverata al San Bortolo, che ha contattato le strutture sanitarie da un domicilio del territorio castellano, ma che non risulta residente a Montecchio.  

 

 

SCHIO. Un sessantenne residente in Lombardia ma domiciliato a Schio, già ricoverato all'ospedale di Santorso dal 13 febbraio per altre patologie, in data 3 marzo è risultato positivo al Covid-19. Il sindaco Valter Orsi, nel suo messaggio rivolto alla cittadinanza, ha ribadito: «A Schio nessun focolaio di coronavirus»

 

 

BREGANZE. In data 3 marzo il sindaco Piera Campana ha comunicato che un cittadino è risultato positivo e si trova in isolamento all'ospedale San Bortolo.

 

 

CAMPIGLIA, AGUGLIARO, CHIAMPO. I primi casi di positività in provincia di Vicenza risalgono al 27 febbraio scorso e hanno riguardato due donne di Campiglia dei Berici e un uomo di Chiampo. A darne notizia sono stati i sindaci sulle pagine Facebook dei rispettivi comuni.

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1