CHIUDI
CHIUDI

18.03.2019

Cimitero acattolico
Nuove sepolture
dopo mezzo secolo

Il cimitero acattolico tornerà ad ospitare sepolture. COLORFOTO ARTIGIANA
Il cimitero acattolico tornerà ad ospitare sepolture. COLORFOTO ARTIGIANA

VICENZA. Trasformare il camposanto acattolico in un cimitero. No, nessun errore. Il piano per ora è nella testa di Claudio Cicero. Nessun progetto messo nero su bianco, sia chiaro, ma la volontà dell’assessore alle infrastrutture di riportare le sepolture in quel luogo che da oltre cinquant’anni non è più stato utilizzato.

 

«L’ultima inumazione - afferma, infatti, Cicero - risale al primo dicembre 1956. Da allora più niente. Noi vogliamo far sì che questo luogo torni a essere un cimitero in grado di ospitare i defunti di tutte le religioni non cattoliche, come, appunto, era stato previsto nel 1830 quando è stato realizzato». Ma per raggiungere l’obiettivo sarà necessario prima di tutto sistemarlo. «Ed ecco che un primo tassello - aggiunge il rappresentante della giunta - lo mettiamo grazie al Centro edile Andrea Palladio e ad Amcps: restaureremo la camera mortuaria».

 

L’intervento di restauro sarà un primo segnale dopo tanto silenzio. «Nostro obiettivo - conclude l’assessore Claudio Cicero - è far sì che torni a essere un cimitero per tutti i non cattolici». 

NI.NE.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1