CHIUDI
CHIUDI

09.09.2019

Caccia all'anonimo
scrittore che lascia
i libri nella posta

VICENZA. Della sua identità si sa veramente poco. Le persone lo conoscono per i libri autoprodotti, che lascia nelle cassette della posta. Anche sul web, di Macario (così firma i biglietti che accompagnano i suoi scritti) ci sono poche tracce: facendo una ricerca salta all'occhio solo un articolo che parla del suo ultimo lavoro dal titolo "Pappataci". Come indicato in copertina, scritto da un certo Vespillone.

 

Il tomo distribuito in questi giorni conta 200 pagine contenenti aforismi dai più fantasiosi fino ad arrivare a detti assai volgari. Ma la situazione è enigmatica e rischia di essere irregolare dal punto di vista giuridico e fiscale. Macario infatti è anonimo. Si sa solo che ha prodotto altri testi arrivati nelle case di selezionati destinatari. Oggigiorno però è difficile rimanere anonimi, e grazie alle telecamere si può risalire in parte a chi vuole farsi descrivere come una sorta di Mister X.

 

In due video raccolti di recente (GUARDA) si può intravvedere la sagoma dell'anonimo postino che pare sia proprio lo scrittore: un uomo con pantaloni rossi, cappuccio in testa su giacca grigia e zainetto in spalla. Una volta arrivato a destinazione inforcando la sua bici prende copia del suo libro, lo inserisce in un sacco verde che a sua volta infila nella cassetta della posta del destinatario. E poi con la sua bicicletta se ne va. 

Alessandro Lancellotti
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1