L'intervento

Bomba-day a Vicenza domenica 2 maggio: tremila persone da evacuare

Un militare osserva la bomba da disinnescare (foto Colorfoto)
Un militare osserva la bomba da disinnescare (foto Colorfoto)

Due maggio. Questa la data decisa per il bomba day che porterà al disinnesco dell'ordigno bellico trovato in contra' Mure Pallamaio, in pieno centro storico a Vicenza. Le operazioni di sgombero dell’area, che richiederanno l'evacuazione di circa 3 mila persone in un raggio di 450 metri, inizieranno presumibilmente alle 7. L'intero intervento dovrebbe chiudersi nell'arco di circa 8 ore, con rientro delle persone nelle loro abitazioni nel pomeriggio.

 

Il cantiere in contra' Mure Pallamaio dove è stata trovata la bomba (foto Colorfoto)
Il cantiere in contra' Mure Pallamaio dove è stata trovata la bomba (foto Colorfoto)

 

Questa mattina, mercoledì 7 aprile, è andato in scena un ulteriore tavolo tecnico con coordinamento della prefettura e la presenza di tutti gli attori interessati, per la sicurezza e la logistica. L'ordigno sarà fatto brillare il giorno successivo nella cava di Alonte. Intanto continua la sorveglianza ventiquattr'ore su ventiquattro del sito di ritrovamento da parte di militari, forze di polizia e polizia locale.

 

Leggi anche
Verso il bomba-day in centro storico: 3 mila vicentini da evacuare

Alessia Zorzan