CHIUDI
CHIUDI

21.04.2019

I lavori al ponticello scaldano il Consiglio

Uno scorcio del lago di Fimon ad Arcugnano.   ARCHIVIO
Uno scorcio del lago di Fimon ad Arcugnano. ARCHIVIO

I lavori al ponticello di via Boeca al lago di Fimon sono stati oggetto di discussione in Consiglio comunale per l’interrogazione del consigliere ed ex sindaco Paolo Gozzi di “Siamo Arcugnano”, che ha accusato la maggioranza di non «saper fare rete con gli enti pubblici» aprendo un botta e risposta tra opposizione e giunta. «Avevamo lasciato un progetto di rifacimento del ponte a fianco dell’attuale, che sarebbe potuto diventare il ponticello per una pista ciclopedonale – ha detto Gozzi - con 95mila euro di contributo del Consorzio di bonifica per contenere il costo complessivo dell’opera. Voi però avete deciso di non proseguire ma di sistemare alla meno peggio il ponticello esistente. Con il risultato che lo stesso e la strada rimangono di dimensioni ridotte con rischi per la viabilità». «Il vostro progetto preliminare sulla strada Boeca con il rifacimento del ponte prevedeva una spesa di 500mila euro, 300mila di opere più le spese tecniche – ha risposto l’assessore ai lavori pubblici Michele Zanotto – e non eravamo nemmeno sicuri che bastassero, perché il terreno lì non è solido e servivano studi e approfondimenti. Certo non è una strada bellissima ma non ci risulta che sia a rischio incidenti». Botta e risposta che è continuato. «Noi comunque abbiamo portato a termine i progetti, utilizzando i finanziamenti che avevate ottenuto a differenza vostra – ha concluso Zanotto – e penso al ‘Sentiero Natura’, alla pista ciclabile Fontega-Torri, alla tensostruttura».«Fare rete voleva dire utilizzare i 95mila euro per migliorare il tessuto stradale della nostra comunità – ha continuato Gozzi – il costo era di 300mila euro e non c’erano necessità di studi e altro. Il progetto era stato predisposto da un ingegnere competente. Ottenere un contributo dalla Provincia non significa fare rete». «Grazie alle istituzioni – ha concluso il sindaco Paolo Pellizzari – sul nostro territorio sono stati investiti 1 milione di euro nella fognatura da Vi.Acqua, 500mila euro dal consorzio di bonifica per la sicurezza idraulica a Fimon mentre la Provincia ha sostenuto le asfaltature sulla Dorsale dei Berici». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1