CHIUDI
CHIUDI

29.11.2017

Anfiteatro
Servono i soldi
per il ripristino

Franco Malosso ai tempi in cui illustrava i pregi del Porto degli Angeli
Franco Malosso ai tempi in cui illustrava i pregi del Porto degli Angeli

ARCUGNANO. Riparte oggi, seconda udienza, il procedimento penale a carico di Franco Malosso "Von Rosenfranz", curatore dell'Anfiteatro marittimo berico “Porto degli Angeli” costruito ad Arcugnano. Dovrà rispondere di abuso edilizio, contraffazione di opere d'arte e di aver eseguito dei manufatti senza alcuna autorizzazione, tra cui un laghetto, un tavolato in legno, una stradina e altre costruzioni in sassi e pietra. A seguire con grande attenzione il procedimento l'Amministrazione comunale di Arcugnano, che alla prima udienza a luglio si è costituita parte civile. Il timore è che la controparte, cioè la società proprietaria dell'area, non sia in grado di coprire le spese di ripristino ambientale, che ammonterebbero a 100 mila euro. «Siamo fortemente preoccupati che la spesa -dice il sindaco Pellizzari -  alla fine ricada sul Comune. Doversi occupare del ripristino dei luoghi sarebbe un costo enorme per la collettività. Anche per la difficoltà eventualmente di rivalersi su una società che ha sede nelle Isole Vergini».
 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1